Skip to main content

Bulldog Americano: un campione a stelle e strisce

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Dicembre 9, 2023

guida completa sul bulldog americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Benvenuto nel mondo affascinante del Bulldog Americano, una razza che combina forza, lealtà e dedizione in un’imponente presenza fisica. 

In questo blog, esploreremo le molteplici sfaccettature del Bulldog Americano, dalla sua storia ricca e variegata alle sue caratteristiche uniche che lo rendono un compagno ideale per molte famiglie. 

Nonostante la sua stazza possente e il suo aspetto intimidatorio, il Bulldog Americano è noto per il suo carattere devoto e la sua natura protettiva.

 Questo post è dedicato a tutti coloro che sono curiosi di saperne di più su questa razza versatile, che si distingue sia come fedele guardiano che come affettuoso membro della famiglia. 

Unisciti a noi in questo viaggio alla scoperta del Bulldog Americano, un cane che incarna la perfetta fusione di forza e dolcezza.

Storia del Bulldog Americano

Le origini antiche del Bulldog Americano sono comuni a tutti i cani di tipo Bull: derivano infatti dagli antichi Mastiff importati in Europa dall’Asia dai nomadi dell’epoca.

Quando la razza raggiunse l’Inghilterra, questi cani forti e potenti furono impiegati come cani da lavoro per la cattura di animali selvatici, grazie alla loro mandibola con la cosiddetta “presa a serratura”, che non lasciava scampo agli animali che non riuscivano a sfuggire al loro terribile morso.

Questi Mastiff asiatici furono selezionati e incrociati nel Medioevo per servire agli scommettitori per i combattimenti di Bull Baiting, e successivamente per quelli tra cani.

Questi molossoidi avevano fattezze comuni e non erano suddivisi in razze distinte, poiché venivano incrociati casualmente senza alcun interesse per l’aspetto fisico.

A quel tempo si privilegiano le caratteristiche che ne facevano feroci combattenti, e le selezioni riguardanti la differenziazione delle razze arrivarono secoli più tardi.

Per saperne di più puoi leggere la storia del Bulldog Inglese nell’articolo a lui dedicato, oppure quella del Bull Terrier.

La storia del Bulldog Americano inizia invece nel 1630: la razza  era presente in America grazie ai coloni Europei che avevano portato con loro i migliori esemplari, per utilizzarli sia come cani da lavoro che per le competizioni locali con tori, orsi e bufali, dato che nel frattempo in Inghilterra il Bull baiting era stato vietato.

Data la stazza maestosa e il carattere deciso e indipendente, questo cane era un apprezzato cane da caccia nelle fattorie isolate del sud-est degli Stati Uniti. 

Il suo scopo originale in queste piantagioni e ranch del Sud era la protezione della proprietà e dei suoi abitanti, nonché l’assistenza nella gestione  e nella cattura di animali di grossa taglia, come bovini e maiali.

In realtà, tutti i Bulldog Americani moderni possono far risalire le loro origini a quattro linee di sangue (Williamson, Scott, Bailey & Johnson), provenienti da allevatori dell’area Alabama e della Georgia.

Tra questi, i principali allevatori del Bulldog Americano come lo conosciamo oggi furono Allen Scott e John D. Johnson. 

Dalle loro linee di sangue sono emersi due ceppi distinti, conosciuti come Tipo Classico (spesso chiamato erroneamente Tipo Johnson per via del nome dell’allevatore principale di questa varietà) e Tipo Standard (conosciuto anche come Tipo Scott per lo stesso motivo).

I due si differenziano per alcune caratteristiche fisiche distintive: il Tipo Standard è un cane dalla struttura più grande e larga, labbra pendenti, una mandibola sporgente, rughe facciali e un muso più corto, con tratti che ricordano quelli di un grosso Pitbull bianco.

Il Bulldog di Tipo Classico invece assomiglia a un Bullmastiff bianco, con un fisico più atletico e ben costruito. 

La razza non fu conosciuta con il suo nome moderno fino agli anni ’80. Il Bulldog Americano, originariamente noto con molti nomi diversi, si guadagnò  l’attuale denominazione solo più tardi. 

Il Bulldog Americano iniziò ad attirare l’attenzione del pubblico verso fine degli anni ’80, quando la sua popolarità crebbe rapidamente. 

Il suo carattere versatile, protettivo ma devoto ai proprietari lo rendeva un buon animale domestico per la famiglia e un cane da guardia molto ricercato.

Bulldog Americano: un campione a stelle e strisce in breve

Buono con i bambini 72%
Amichevole con gli animali 42%
Protettivo 76%
Facile da addestrare 69%
Ha bisogno di esercizio 84%
Amichevole con gli sconosciuti 37%
guida completa sul bulldog americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Carattere del Bulldog Americano

Il Bulldog Americano è una razza che incarna una miscela di forza, lealtà e un temperamento affettuoso. 

Questi cani sono noti per la loro natura coraggiosa e protettiva, ma anche per il loro cuore gentile, che li rende compagni eccellenti sia per singoli individui che per famiglie.

In termini di adattabilità alla vita in appartamento, il Bulldog Americano come tutti i cani può adattarsi a questo ambiente, a condizione che riceva sufficiente esercizio fisico e stimolazione mentale. 

Tuttavia, a causa della sua stazza e livello di energia, è decisamente più adatto a una casa con un po’ più di spazio, come un cortile o un giardino dove possa muoversi liberamente.

Quando si tratta di interagire con i bambini, i Bulldog Americani sono generalmente pazienti e tolleranti. 

La loro natura affettuosa li rende ottimi compagni di gioco, ma, come per tutte le razze, è importante supervisionare le interazioni tra cani e bambini piccoli. 

Le loro dimensioni e la loro naturale energia e irruenza, soprattutto quando sono cuccioli, possono diventare un problema quando interagiscono con bimbi più piccoli o che non fanno parte del nucleo familiare,

Questi cani hanno una naturale diffidenza verso gli estranei, e non sono tra le razze più compatibili con i loro simili o gli altri animali domestici. 

Tuttavia, con la corretta socializzazione fin da cuccioli possono diventare cani amichevoli e affettuosi anche con cani e sconosciuti.

Per quanto riguarda l’addestramento, i Bulldog Americani sono intelligenti e generalmente reattivi, ma possono mostrare una certa testardaggine. 

E’ importante utilizzare metodi di addestramento positivi ed evitare quelli che possano stimolare comportamenti aggressivi o dominanti, in quanto cani con la forza muscolare e mandibolare di questo tipo, se fuori controllo, possono essere estremamente pericolosi.

Il livello di energia del Bulldog Americano è nella media. Richiede esercizio quotidiano per mantenere la sua salute fisica e mentale. 

In termini di aggressività, i Bulldog Americani non sono naturalmente inclini ad essere bellicosi verso le persone: come per quasi tutte le razze che sono state selezionate negli Stati Uniti nella variante Americana,il carattere combattivo è stato addolcito molto per rendere questi animali più adatti alla famiglia.

Tuttavia, non va dimenticato che sono cani da guardia e da difesa, e che possono diventare aggressivi se spronati alla violenza.

La tendenza alla fuga o al morso non è tipicamente alta in questa razza, ma una buona recinzione e un’adeguata supervisione sono sempre raccomandate.

Infine, per quanto riguarda l’abbaio, il Bulldog Americano non è noto per essere particolarmente vocale. 

Tuttavia, come con qualsiasi cane, possono abbaiare per attirare l’attenzione, in risposta a stimoli esterni, caratteristica che li rende ottimi guardiani. Oppure quando si sentono annoiati o trascurati.

In sintesi, il Bulldog Americano è un cane affascinante e pieno di personalità, adatto a chi cerca un compagno leale e vivace, e disposto a dedicare tempo e impegno nella sua educazione e cura.

Curiosità sul Bulldog Americano

Questo cane non ebbe un’identità vera e propria per molti anni, a causa delle sue radici nella razza del Bulldog Inglese.

In diverse parti del Sud era conosciuto come “English White” o “White English” (l’Inglese Bianco) per via del suo mantello prevalentemente candido. 

Era anche chiamato “Alabama” o “Southern Bulldog”(Bulldog del Sud), ma più comunemente semplicemente “bulldog”. 

Si suppone che alla razza sia stato assegnato il nome di Bulldog per il lavoro che svolgeva, catturando e controllando capi di bestiame domestici e selvaggi, inclusi tori Brahma, e svolgendo un doppio ruolo di protettore della fattoria contro cani selvatici e malintenzionati.

Finalmente gli fu assegnato il nome ufficiale di Bulldog Americano in onore della sua selezione moderna a stelle e strisce.

guida completa sul bulldog americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Caratteristiche fisiche dell’American Bulldog

Questa razza non è riconosciuta da FCI e ENCI. Puoi trovare la scheda ufficiale con gli standard di razza sul sito di AKC.

Dimensioni

Ne esiste una sola:

  • Bulldog Americano Maschio 56-66 cm per 34-45 kg
  • Bulldog Americano Femmina 51.59 cm per 27-36 kg

Tipo di pelo e mantello

Il pelo è corto e liscio, ben distribuito su tutto il corpo.

Colori

  • Bianco (standard)
  • Bianco e nero
  • Bianco e tigrato
  • Bianco e marrone
  • Bianco e fulvo

Struttura fisica

Poiché ci sono due varianti, il Bulldog americano può presentare alcune caratteristiche fisiche distintive: il Tipo Standard è un cane dalla struttura più grande e larga, labbra pendenti, una mandibola sporgente, rughe facciali e un muso più corto, con tratti che ricordano quelli di un grosso Pitbull bianco.

Il Bulldog di Tipo Classico invece assomiglia a un Bullmastiff bianco, con un fisico più atletico e ben costruito. 

Ambedue hanno la testa grande, con la mascella forte, gli occhi a mandorla o più tondi e lo sguardo attento e fiero.

Quanto vive un Bulldog Americano?

L’aspettativa di vita del Bulldog Americano è di 10-12 anni.

guida completa sul bulldog americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Malattie del Bulldog Americano

Le malattie più frequenti che possono affliggere questa razza sono le seguenti:

  • Problemi Respiratori Associati alla Brachicefalia: I Bulldog Americani, come le altre razze di cani brachicefali (con il muso corto), possono soffrire di problemi respiratori a causa della loro struttura facciale. Questo può portare a difficoltà respiratorie, russamento eccessivo e intolleranza all’esercizio fisico.
  • Sordità Congenita: Questa può essere monolaterale (in un orecchio) o bilaterale (in entrambi gli orecchi). La sordità congenita nei cani è spesso associata a geni che influenzano il colore del pelo, specialmente in razze con mantelli bianchi.
  • Problemi Dentali e Malattie Gengivali: Questi cani possono essere soggetti a problemi dentali come tartaro, carie e malattie gengivali. Una buona igiene orale e controlli regolari dal veterinario sono importanti per prevenire queste condizioni.
  • Infezioni della Pelle: I Bulldog Americani possono essere inclini a infezioni della pelle causate da batteri, funghi o acari. Queste infezioni possono causare prurito, arrossamento, perdita di pelo e odore sgradevole. Il trattamento può includere antibiotici, antifungini o acaricidi, a seconda della causa.
  • Altre Infezioni: I Bulldog Americani possono essere inclini a vari altri tipi di infezioni, come infezioni dell’orecchio e delle vie urinarie, che richiedono attenzione veterinaria.
  • Obesità e Problemi di Peso: Questa razza può facilmente diventare sovrappeso se non viene esercitata adeguatamente e se la sua dieta non è ben controllata. L’obesità può portare a una serie di problemi di salute, inclusi problemi articolari e diabete.
  • Allergie: Questi cani possono soffrire di allergie causate da vari fattori, come pulci, cibo e polline. Queste allergie possono causare prurito, eruzioni cutanee e altri problemi di salute.
  • Problemi agli Occhi: I Bulldog Americani possono essere predisposti a problemi oculari come ulcere corneali, cataratta e glaucoma. È importante monitorare la salute degli occhi del cane e consultare un veterinario se si notano segni di problemi.
  • Ipotiroidismo: Questa condizione, in cui la ghiandola tiroidea non produce abbastanza ormoni, può verificarsi nei Bulldog Americani. Può causare sintomi come aumento di peso, letargia e problemi di pelo. È gestibile con la terapia sostitutiva degli ormoni tiroidei.
  • Displasia dell’Anca e del Gomito: Queste sono condizioni ortopediche comuni in molte razze di cani, inclusi i Bulldog Americani. La displasia dell’anca e del gomito si verifica quando l’articolazione dell’anca o del gomito non si sviluppa correttamente, portando a dolore e zoppia. Queste condizioni possono variare da lievi a gravi e possono richiedere interventi chirurgici o terapie conservative.
  • Ittiosi nei Cuccioli: L’ittiosi è una malattia genetica della pelle che può affliggere i cuccioli. Come ci spiega questo studio effettuato su 800 Bulldog Americani, Europei e Australiani, il 34% dei cani è portatore del gene responsabile della malattia. Si manifesta con la formazione di squame e croste sulla pelle, spesso già visibili alla nascita o nelle prime settimane di vita. Non c’è cura, ma la condizione può essere gestita con bagni speciali e creme idratanti.
  • Lipofuscinosi Neuronale Canina (NCL): Questa è una malattia neurodegenerativa rara ma grave che colpisce alcuni cani, inclusi i Bulldog Americani. Come ci spiega questo studio, causata da un accumulo anormale di proteine e lipidi nelle cellule nervose, portando a una perdita progressiva delle funzioni neurologiche. I sintomi possono includere cambiamenti comportamentali, difficoltà motorie e perdita della vista. Purtroppo, non esiste una cura per la NCL, e il trattamento si concentra sulla gestione dei sintomi e sulla qualità della vita del cane.

Alimentazione del Bulldog Americano

L’alimentazione è un fattore importante per mantenere in salute il tuo Bulldog Americano. Assicurati di fornirgli gli alimenti giusti nella giusta quantità.

Alimentazione del cucciolo 

Lo svezzamento del cucciolo di Bulldog Americano inizia verso le 4 settimane di età. Già dal primo mese di vita potrai inserire del mangime adatto per cuccioli.

Va bene anche della carne macinata fine o del cibo in lattina, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido (secco con acqua o umido per iniziare) dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, e tre a partire dal secondo mese di vita. 

Se vuoi assicurarti che il tuo cucciolo di American Bulldog stia crescendo correttamente, ecco una tabella di crescita indicativa su cui basarti, conto tenuto che ogni cane è unico, e che non tutti rientrano nel peso standard.

Tabella di crescita del Bulldog Americano

Età in mesiPeso maschiPeso femmine
12.7 – 4.5 kg2.3 – 4.1 kg
24.9 – 8.2 kg4.5 – 7.3 kg
37.3 – 12.2 kg6.8 – 11 kg
49.1 – 15.4 kg8.6 – 14.1 kg
511 – 18.1 kg10.4 – 16.8 kg
613.6 – 22.7 kg12.7 – 20.4 kg
716.3 – 26.3 kg15.4 – 23.6 kg
818.1 – 29.5 kg17 – 26.3 kg
920.4 – 31.8 kg19.1 – 29 kg
1022.7 – 34.5 kg21.3 – 31.8 kg
1124.5 – 36.3 kg23 – 34 kg
1226.3 – 40.8 kg24.9 – 36.3 kg

Alimentazione dell’adulto di Bulldog Americano

I Bulldog Americani necessitano di una dieta ricca di proteine e altri nutrienti essenziali per supportare il loro sviluppo fisico e la loro salute generale. 

Nutrirli correttamente è indispensabile per bilanciare il loro dispendio energetico e limitare la loro tendenza ad ingrassare.

La loro dieta dovrebbe includere tutti i nutrienti di base:

  • Le proteine sono fondamentali per i Bulldog Americani, che devono restare in forma sostenendo la loro solida struttura muscolare. Per mantenersi in salute dovrebbero consumare almeno il 25% di proteine animali come carne e pesce, più uova e latticini occasionalmente, ma sarebbe meglio non scendere sotto il 30-50%.
  • I grassi sono componenti essenziali nella dieta di un cane, in quanto forniscono energia e contribuiscono alla salute della pelle e del pelo. I Bulldog Americani necessitano di una quantità moderata di grassi, corrispondente indicativamente all’8,5%. Fonti eccellenti di grassi salutari includono olio di pesce, olio di semi di lino, grasso di pollo e di altre carni consentite.
  • I carboidrati forniscono energia ai Bulldog Americani e facilitano l’assorbimento di altri nutrienti. È preferibile includere nella loro dieta carboidrati complessi come patate  e patate dolci, riso integrale o bianco e cereali integrali, piuttosto che carboidrati semplici come mais e frumento, se il cane li digerisce senza problemi. Questi carboidrati complessi forniscono energia duratura e aiutano nella digestione. Le patate devono essere sbucciate e ben cotte, il riso va lavato prima per togliere l’amido e cotto bene.
  • I Bulldog Americani richiedono vitamine e minerali essenziali per mantenere la loro salute generale. Vitamine come la A, C ed E sono importanti per il supporto del sistema immunitario, mentre minerali come calcio e fosforo sono necessari per la salute delle ossa. Possono essere utili integratori di glucosamina per la salute articolare.
  • Frutta e verdura fresche, come carote, mele, spinaci e zucca, possono essere ottime fonti di vitamine e minerali, oltre che un buon modo per riempire lo stomaco del cane senza aumentare le calorie. Vanno date nella quantità giusta e solo quelle consentite.

Se invece di alimentare il tuo Bulldog Americano con il cibo industriale preferisci cucinare, ecco alcune guide che potranno esserti utili: 

Come cambiare alimentazione al cane senza drammi e in pochi giorni

Dieta casalinga per il cane, per un’alimentazione naturale e personalizzata

Quanto deve mangiare un cane? E quante volte al giorno?

E per dettagli specifici sui vari alimenti, abbiamo trattato quelli di maggior consumo negli articoli presenti nella nostra sezione “Alimentazione

guida completa sul bulldog americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Toelettatura del Bulldog Americano

Questo cane sicuramente rappresenta un impegno leggero quando parliamo di toelettatura. Il suo manto corto e liscio richiede semplicemente un paio di spazzolate settimanali e un bagno ogni tanto.

E se il tuo amico si lascia tagliare le unghie senza drammi potrai fare tutto a casa senza problemi.

L’importante è avere a disposizione i prodotti necessari per l’igiene e quelli per i piccoli dettagli della toelettatura, oltre, ovviamente, a una doccia o vasca sufficientemente grande per lavarci un cane di quelle dimensioni.

I prodotti

Per il mantello ti basterà uno di queste spazzole. Scegli quella più adatta al tuo gusto!

Per quanto riguarda lavaggio

Quello più indicato è lo shampoo delicato per cani a pelo corto,  magari in combinazione con uno shampoo secco da usare tra un lavaggio e l’altro Se il mantello è prevalentemente o totalmente bianco, puoi utilizzare uno  shampoo sbiancante per manto bianco. Tieni presente che, escludendo emergenze particolari, è sufficiente fare il bagno al tuo Bulldog Americano una volta ogni 2 o 3 mesi.

  1. Inizia spazzolando bene il mantello per evitare di riempire la vasca di pelo durante il lavaggio. Eventualmente acquista un filtro per la vasca o la doccia.
  2. Metti delle palline di cotone nelle orecchie del cane. Bagna il pelo con acqua tiepida, facendo attenzione a non scottare la sua pelle delicata. Applica lo shampoo  e strofina a fondo, evitando occhi, orecchie e naso. Ripeti se il cane è molto sporco, poi risciacqua bene per rimuovere il prodotto, che potrebbe irritare la pelle del cane.
  3. Dopo il bagno, tampona il cane con un asciugamano, meglio se tiepido, e poi utilizza soffiatore o phon a impostazione bassa. Se lo lavi all’aperto puoi lasciarlo asciugare all’aria, ma assicurati che faccia abbastanza caldo. In caso contrario asciugalo in casa.

E per completare la toelettatura:

Procedi così:

  1. Taglia le unghie del tuo cane con attenzione, evitando di tagliare o limare troppo vicino alla carne viva. 
  2. Pulisci i denti almeno una volta ogni 2 giorni per evitare infezioni del cavo orale, tartaro ed estrazioni precoci, oltre all’alito cattivo. 
  3. Pulisci l’area intorno agli occhi per evitare l’accumulo di residui di scarico oculare e la conseguente possibile infestazione batterica. Se il tuo cane soffre di lacrimazione rossa, utilizza un prodotto oculare sbiancante specifico per il cane. Puoi trovarlo in versione liquida, in polvere o in pratiche salviettine, che sono semplici da usare e richiedono davvero poco impegno.

Domande frequenti

guida completa sul bulldog americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Altri consigli per mantenere in salute il tuo Bulldog Americano

  1. E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati.
  2. Fai attenzione ai parassiti stagionali, che possono essere molto pericolosi per la salute del tuo amico. Assicurati di effettuare la profilassi per filaria, leishmaniosi, pulci e zecche.
  3. Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che si faccia male quando corre. Leggi qui per sapere come fare.
  4. Questa razza è predisposta a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è assolutamente necessaria per evitare odori sgradevoli o patologie che possono influire anche sullo stato di salute del cane.
  5. Ricordati di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni di disagio per il cane e cattivo odore. Per questa operazione rivolgiti al veterinario.
  6. E’ consigliabile effettuare una pulizia dentale quotidiana, o almeno ogni due giorni, per evitare problemi del cavo orale e caduta precoce dei denti. Se non riesci, opta per la Detartrasi professionale sotto sedazione quando necessario.

A chi è adatto e a chi no

Il Bulldog Americano è una razza canina che può essere un ottimo animale domestico per molti proprietari, ma potrebbe non essere adatto per tutti. Il Bulldog Americano è adatto per famiglie attive che possono fornire esercizio fisico regolare e attività stimolanti. Amano giocare e hanno bisogno di una buona dose di attività quotidiana.

Questa razza può essere un’ottima scelta per chi ha esperienza nel possedere e addestrare cani, specialmente cani di grande taglia. 

I Bulldog Americani possono essere testardi e richiedono un proprietario che sappia come stabilire e mantenere una leadership ferma ma amorevole. 

Questa razza non è generalmente consigliata per i proprietari di cani alla prima esperienza, a causa della forza, delle dimensioni e della potenziale testardaggine di questi molossi.

Generalmente vanno d’accordo con i bambini, specialmente se crescono insieme, ma a causa della loro taglia e forza, sono più adatti per famiglie con bambini più grandi che sanno come interagire in modo sicuro con i cani.

I Bulldog Americani sono naturalmente protettivi e possono essere eccellenti cani da guardia. Sono leali e coraggiosi, ma devono essere adeguatamente socializzati e addestrati.

Non sono adatti nemmeno per persone con uno stile di vita sedentario, poiché hanno bisogno di esercizio regolare per rimanere in salute e felici.

Questi cani richiedono un impegno significativo in termini di tempo per l’addestramento, la socializzazione e l’esercizio fisico. 

Non sono adatti per chi non può dedicare tempo sufficiente a queste attività.

Quanto costa un cucciolo di Bulldog Americano?

Il prezzo di un cucciolo di Bulldog Americano può variare da 600 a 900 Euro, ma il prezzo può salire se ha un albero genealogico importante.

Il Bulldog Americano perde pelo?

Si, ne perde un po’ soprattutto durante il periodo della muta. Per limitare il disagio basta spazzolare almeno una volta alla settimana, due o tre quando fa la muta.

Il Bulldog Americano sbava?

Si, come è tipico delle razze con le labbra pendenti e il muso schiacciato, anche il Bulldog Americano sbava. 

Si tratta di una caratteristica naturale, ma se ti accorgessi che il cane improvvisamente sbava in modo eccessivo meglio consultarsi con il veterinario.

Il Bulldog Americano è aggressivo?

Come tutti i cani da guardia e difesa, anche il Bulldog Americano potrebbe manifestare segni di aggressione verso sconosciuti che invadano il suo territorio e il suo spazio. 

Tuttavia, premettendo che ogni cane è unico, la corretta socializzazione fin da cucciolo eviterà comportamenti indesiderati e una buona educazione farà sì che il tuo amico sia socievole davvero con tutti.

Il Bulldog Americano puzza?

Il Bulldog Americano potrebbe puzzare se non viene mantenuto pulito, soprattutto per quanto riguarda le pieghe del muso.

Ma questo vale anche per la sua pelle delicata, che purtroppo è prona ad avere problemi di allergie e infezioni varie.

Altri problemi che possono causare cattivo odore nel cane sono:

  • Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale
  • Ghiandole perianali non svuotate
  • Orecchie sporche
  • Periodo del calore nella femmina
  • Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

Assicurati di occuparti al meglio del tuo amico, e se hai dubbi sulla sua salute portalo dal veterinario.

Come addestrare un Bulldog Americano?

L’addestramento del Bulldog Americano richiede coerenza, pazienza e un approccio positivo. 

Personalmente, trattandosi di un cane con la reputazione di essere aggressivo, consiglio di appoggiarsi a un addestratore professionista, non solo per addestrare il cane, ma anche per insegnare al padrone come esercitare la giusta autorità e come ottimizzare la comunicazione con il cane.

Ovviamente è possibile insegnare al cane le regole fondamentali dell’addestramento di base.

Ecco una breve guida:

  1. Inizia a socializzare il tuo Bulldog Americano fin da cucciolo. Esponilo a diverse persone, animali, luoghi e situazioni per sviluppare un cane ben equilibrato e sicuro.
  2. Insegna comandi di base come “seduto”, “terra”, “resta”, e “vieni”. Questi comandi non solo migliorano il comportamento del cane, ma rafforzano anche il legame tra te e il tuo animale domestico.
  3. Usa tecniche di rinforzo positivo, come lodi, carezze e premi (come snack o giocattoli). Evita punizioni severe, poiché possono generare paura e aggressività.
  4. Sii coerente nelle tue regole e nel tuo stile di addestramento. La coerenza aiuta il cane a capire cosa ci si aspetta da lui.
  5. Il tuo Bulldog Americano è un cane attivo e ha bisogno di esercizio regolare per mantenere la salute fisica e mentale. L’esercizio aiuta anche a ridurre comportamenti indesiderati come masticazione e scavatura.
  6. Continua a socializzare il tuo cane anche dopo la fase del cucciolo. Questo aiuta a mantenere il loro comportamento equilibrato in presenza di nuove persone e situazioni.
  7. Insegna al tuo cucciolo dove e quando è appropriato fare i bisogni. Sii paziente e usa metodi positivi per rinforzare questo comportamento.
  8.  Fornisci al tuo Bulldog Americano giocattoli da masticare per evitare che mastichi oggetti indesiderati. Se mastica qualcosa di inappropriato, sposta la sua attenzione verso un giocattolo masticabile o intrattienilo con giochi ed esercizi.
  9. Insegna al tuo Bulldog Americano a camminare educatamente al guinzaglio. Questo è importante per la sicurezza sia del cane sia del proprietario durante le passeggiate.

E non dimenticare che ogni cane impara a ritmi diversi. Sii paziente e comprensivo durante il processo di addestramento.

Ricorda anche che l’addestramento è un processo continuo. Dedica tempo ogni giorno per lavorare sulle abilità del tuo Bulldog Americano e per rafforzare il vostro legame. 

Per maggiori informazioni leggi la nostra guida: Addestramento cani: guida completa per principianti

Altri articoli che potrebbero interessarti

Miniature Bull Terrier: piccolo ma potente!

Razze di Pitbull: quante sono, e come riconoscerle

Come far incontrare due cani in modo sicuro, in casa e all’aperto

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Fonti: 

The American Bulldog

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Solo perché tu lo sappia, potremmo raccogliere una piccola commissione o altri compensi dai collegamenti presenti in questa pagina e nel sito in generale, senza alcun costo aggiuntivo per te. Clicca sul link in rosso per scoprire i nostri prodotti preferiti!

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply