Skip to main content

Guida completa sul Dobermann: un cane coraggioso, elegante e fedele

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Febbraio 8, 2024

il dobermann è pericoloso

Il Dobermann è una razza che incarna eleganza, forza e lealtà. Conosciuto per la sua silhouette atletica e il suo carattere deciso, questo cane ha saputo distinguersi per il suo grande talento nella guardia e nella difesa. 

Originario della Germania, dove è stato sviluppato proprio come guardiano e cane da difesa, il Dobermann ha una storia ricca e interessante.

In questa guida completa esploreremo le sue origini, le sue caratteristiche distintive, la sua personalità e il suo comportamento. 

Discuteremo anche di come prendersi cura di questi cani magnifici, coprendo aspetti come l’alimentazione, l’esercizio fisico, l’addestramento e le esigenze sanitarie, per permetterti di conoscere al meglio il meraviglioso mondo del Dobermann.

Storia del Dobermann

La storia del Dobermann è piuttosto recente: questo cane fiero e coraggioso ha origine durante la seconda metà del XIX secolo.

Questa razza fu selezionata in Germania, con il preciso scopo di creare il cane da difesa perfetto.

A darle vita fu Karl Friedrich Louis Dobermann, un esattore delle tasse ed esecutore di sequestri, che spesso lavorava di notte e in situazioni di pericolo.

Da vero appassionato di cani, Karl Dobermann (già allevatore di cani di razza Pinscher) decise che, non trovando il candidato ideale per le sue necessità, avrebbe dovuto costruirsene uno.

Questo cane doveva avere tutte le caratteristiche che ne avrebbero fatto un combattente e un difensore senza uguali: doveva avere un grande coraggio, essere estremamente devoto al padrone ed avere la tempra di un vero guerriero.

Doveva però essere aggressivo solo con gli estranei, ma estremamente diligente nell’eseguire gli ordini impartiti dal proprietario.

Non sappiamo esattamente quali furono i progenitori del Dobermann, che prende il nome dal suo creatore, ma quasi sicuramente nel suo albero genealogico troviamo il Pinscher, il Rottweiler, l’Alano Blu, il Manchester Black and Tan Terrier e il Weimaraner.

Probabilmente il Signor Dobermann lo incrociò anche con lo Stoppelhopser, l’antenato dell’amatissimo Pastore Tedesco, e forse con il Levriero.

Fu grazie a questa discendenza di tutto rispetto che il Dobermann ebbe origine con una incredibile dotazione di talenti naturali, e al primo esemplare venne dato l’importante nome di Bismarck.

Nonostante la selezione e la definizione delle caratteristiche distintive  possano essere considerate un successo piuttosto immediato, Friedrich Louis Dobermann sfortunatamente non visse abbastanza a lungo da vedere il riconoscimento del suo cane come razza ufficiale.

Questo avvenne nel 1898, quattro anni dopo la morte del creatore e primo allevatore di questa fiera varietà di guardiani. Il cane da difesa perfetto era finalmente una realtà.

E successivamente, nel 1921 fu fondato il primo Pinscher Club of Dobermann, grazie ad un grande appassionato della razza di nome Otto Göller.

Da allora il Dobermann ha conquistato non solo i cuori degli appassionati della razza, ma anche quelle di tanti amanti dei cani, che sfidando la triste reputazione di cane aggressivo, hanno scelto il Dobermann come cane da compagnia, anche per famiglie con bambini.

Guida completa sul Dobermann: un cane coraggioso, elegante e fedele in breve

Buono con i bambini 79%
Amichevole con gli animali 56%
Protettivo 89%
Facile da addestrare 76%
Ha bisogno di esercizio 96%
Amichevole con gli sconosciuti 67%
il dobermann è un cane da difesa tedesco

Curiosità sul Dobermann

  1. Tra i vari miti e leggende che circondano il Dobermann c’è quella che sia stato costruito in laboratorio da Hitler per essere utilizzato come macchina da guerra. Niente di più falso.
  2. Vero è però che durante la Prima Guerra Mondiale il Dobermann veniva utilizzato anche come cane da guardia e da staffetta: spesso veniva impiegato per cercare dispersi e morti sotto le macerie, per sorvegliare i prigionieri oppure per trasportare comunicazioni in caso di bisogno.
  3. E c’è poi la credenza piuttosto diffusa che il suo carattere aggressivo dipenda dal fatto che il cervello cresce a dismisura nella scatola cranica, facendo impazzire l’animale. Anche in questo caso, si tratta di mitologia.

Carattere del Dobermann

Prima condizione da considerare: il Dobermann non è un cane per tutti, e la scelta di adottare un esemplare di questa razza deve essere ponderata a fondo.

Per relazionarsi con questo magnifico animale ci vuole un padrone esperto nella razza, capace di gestire non solo il cane, ma anche le persone che lo circondano, utilizzando la fermezza giusta per educarlo senza stimolato ad essere aggressivo.

In ogni articolo precisiamo che l’educazione e socializzazione sono fondamentali per il comportamento equilibrato di un animale domestico.

Tuttavia, anche se questo è vero nella maggior parte dei casi, in questo non dobbiamo dimenticare che stiamo parlando di una razza selezionata esclusivamente per la guardia e la difesa, che mantiene intatto l’istinto primario per il quale è diventata famosa.

Nonostante nella selezione moderna molti allevatori abbiano operato per smussare i toni distintivi del suo carattere, questo cane è geneticamente predisposto a difendere ed attaccare.

Se lo si adotta come cane da compagnia non è solo importante, ma assolutamente indispensabile, assicurargli il giusto addestramento e garantire che viva in un ambiente sereno che stimoli la sua dolcezza e non la sua aggressività verso gli estranei.

I Dobermann possono essere straordinariamente affettuosi con i bambini, e spesso sviluppano forti legami con i più piccoli. 

Data la loro forza fisica, è però essenziale insegnare ai bambini a trattarli con rispetto e ad evitare situazioni potenzialmente pericolose.

Detto ciò, gestire ed addestrare correttamente un Dobermann non è un’impresa impossibile: con il rinforzo positivo, la giusta leadership ed un’educazione precoce questo cane può sviluppare un carattere amorevole, devoto e giocherellone, e diventare il cane ideale anche per una grande varietà di proprietari.

I Dobermann sono infatti noti per la loro fedeltà assoluta al proprio padrone, con il quale instaurano un rapporto profondo e indissolubile. 

Sono cani estremamente legati alla famiglia e faranno di tutto per proteggerla, incluso aggredire chiunque posso essere percepito come una minaccia.

La loro lealtà è un tratto distintivo della razza, ma come premesso, l’eccessiva devozione può sfociare in un comportamento estremamente protettivo e dominante, per cui è indispensabile una corretta e precoce socializzazione.

I Dobermann sono cani intelligenti e desiderosi di apprendere. Questa intelligenza può essere un vantaggio durante l’addestramento, perché questi cani rispondono molto bene a comandi dati con coerenza e fermezza, e imparano in fretta.

Per quanto riguarda la tolleranza ad altri animali, il Dobermann può convivere con i suoi simili e gli altri animali domestici, ma la socializzazione precoce è cruciale. 

E’ un cane notoi per essere dominante, e può avere un rapporto conflittuale soprattutto con altri cani dello stesso sesso. 

La supervisione è fondamentale durante le interazioni con altri animali, e se si hanno già altri animali domestici, meglio adottare un Dobermann cucciolo, o comunque testare l’adulto prima di confermare l’adozione.

Questi cani sono animali energici che amano giocare e fare esercizio. Hanno bisogno di stimolazione mentale e fisica regolare per evitare la noia, che potrebbe portare a comportamenti indesiderati.

La solitudine non fa per loro: amano infatti ricevere attenzioni, ed hanno bisogno di interagire con la famiglia per sviluppare un comportamento equilibrato.

I Dobermann non hanno una forte tendenza alla fuga, ma possono abbaiare per attirare l’attenzione del padrone.

E in quanto cani da difesa, possono diventare mordaci se si verifica una situazione di pericolo, o se il loro territorio viene invaso. 

E’ necessario assicurarsi che il cane sia tenuto in una proprietà sicura e che venga sempre sorvegliato in presenza di sconosciuti.

In conclusione, il Dobermann può rappresentare la scelta ideale non solo per chi cerca un guardiano, ma anche per famiglie o proprietari che cerchino un cane da compagnia.

il dobermann è buono con i bambini

Caratteristiche fisiche del Dobermann

NB: questi sono gli standard fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto sono ammessi da AKC o altre federazioni, ad esempio quella Canadese. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC o altre federazioni.

Se vuoi leggere la scheda completa di ENCI sul Dobermann leggi qui!

Classificazione ENCI F.C.I

  • Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer Molossoidi e cani da montagna e Bovari Svizzeri
  • Sezione 1.1 Pinscher e Schnauzer
  • Con prova di lavoro

Dimensioni

Ne esiste una sola:

  • Altezza al garrese: Maschi 68 – 72 cm, per circa 30-32 kg
  • Altezza al garrese: Femmine 63 – 68 cm, per circa 27-29 kg

Per ambedue i sessi, si preferisce una taglia media.

Tipo di pelo e mantello

Il Dobermann ha il pelo corto, rude e fitto, liscio e ben distribuito su tutta la superficie del corpo. Non è ammesso alcun sottopelo.

Colori

Esistono due varianti di mantello: nero focato o marrone focato, ambedue con chiazze in color ruggine ben pronunciate e ben delimitate.

Le focature sono presenti sul muso, in forma di macchie sulle guance e sopra gli occhi, sulla gola, sul petto (due macchie), sui metacarpi e metatarsi, sui piedi, sulla parte interna delle cosce, attorno all’ano e alla punta delle natiche.

Testa

Forte ma in armonia con il corpo. Il tartufo è grande ma non sporgente, in tono di colore con il mantello. Gli occhi sono grandi e scuri e la mascella si chiude a forbice. 

Deve avere 42 denti normalmente posizionati. Gli orecchi possono essere tagliati e portati eretti oppure lasciati lunghi e naturali.

Corpo

Forte e muscoloso ma snello allo stesso tempo, con la groppa inclinata. Arti dritti, robusti e ben formati.

Coda 

Attaccata alta, è corta (generalmente viene tagliata in modo da mantenere visibili due vertebre caudali). Oppure viene mantenuta naturale.

Quanto vive il Dobermann

Il Dobermann è un cane mediamente longevo, vive infatti dai 10 ai 12 anni. 

alimentazione del dobermann

Malattie del Dobermann

Sfortunatamente il Dobermann è soggetto a varie malattie genetiche e malattie comuni, che possono ridurre l’aspettativa di vita.

Tra le più frequenti ci sono :

  1. Dilatazione-torsione dello stomaco (GDV): Questa è una condizione grave e potenzialmente letale in cui lo stomaco del cane si gonfia con gas e può ruotare su se stesso. È più comune nei cani di taglia grande come il Dobermann. I sintomi includono distensione addominale, salivazione eccessiva, vomito non produttivo e difficoltà respiratorie. È una situazione di emergenza veterinaria.
  2. Displasia dell’Anca: È una condizione genetica in cui l’articolazione dell’anca si sviluppa in modo anomalo, causando dolore e difficoltà nei movimenti. Può portare a osteoartrite e limitare la mobilità del cane.
  3. Cardiomiopatia dilatativa (DCM): È una malattia cardiaca che colpisce la capacità del cuore di pompare sangue in modo efficiente. Il Dobermann è particolarmente suscettibile a questa condizione. I sintomi possono includere stanchezza, difficoltà respiratorie, tosse e aumento dell’addome a causa della ritenzione di liquidi. E’ un disordine genetico, come ci spiega questo studio.
  4. Malattia di Von Willebrand (VWD): È un disturbo della coagulazione del sangue ereditario che colpisce il Dobermann. Si tratta di una condizione in cui il cane ha difficoltà a coagulare il sangue in modo efficace, aumentando il rischio di sanguinamento eccessivo dopo traumi o interventi chirurgici.
  5. Ipotiroidismo: È una condizione in cui la ghiandola tiroidea produce quantità insufficienti di ormoni tiroidei. Può causare una varietà di sintomi tra cui aumento di peso, perdita di peli, pelle secca, affaticamento e cambiamenti di comportamento.
  6. Malattia di Wobbler: È una condizione neurologica che colpisce la colonna vertebrale del cane, causando compressione del midollo spinale. Ciò può portare a debolezza, difficoltà a camminare e movimenti scoordinati. Questa malattie colpisce altre razze, ma ha un’incidenza molto alta nei Dobermann di mezza età, come ci spiega questo studio.
  7. Narcolessia: È una malattia genetica che provoca episodi improvvisi di sonno eccessivo e improvviso. Anche se non è comune, è stato riportato che alcuni Dobermann ne sono affetti.
  8. Otite: Si tratta di un’infiammazione dell’orecchio, che può essere causata da batteri, lieviti, allergie o parassiti. I sintomi includono prurito auricolare, arrossamento, secrezioni e disagio. È importante trattare l’otite per prevenire complicazioni come infezioni secondarie o lesioni all’orecchio.
  9. Sordità Congenita Alcuni Dobermann possono nascere con sordità parziale o totale a causa di difetti genetici. Questa condizione può avere un impatto significativo sulla qualità della vita del cane e richiede particolari attenzioni e addestramento.
  10. Allergie alimentari e del pelo,  Dermatite, infezioni della pelle: Il Dobermann può essere soggetto a varie forme di allergie, che possono manifestarsi con prurito, arrossamenti della pelle, perdita di pelo e infezioni cutanee. La gestione delle allergie richiede spesso una dieta adeguata, l’identificazione e la rimozione degli allergeni, oltre a trattamenti topici o farmaci per controllare i sintomi.
  11. Epatite cronica: È una condizione in cui il fegato è soggetto a infiammazione cronica, che può portare a danni progressivi e compromissione delle funzioni epatiche. I sintomi possono includere affaticamento, ittero, perdita di appetito, aumento della sete e aumento della minzione. È importante diagnosticare e gestire questa condizione per prevenire complicazioni gravi come la cirrosi epatica.
  12. Albinismo: È un difetto genetico che porta all’assenza di pigmentazione nella pelle, nei peli e negli occhi. Nei Dobermann, l’albinismo può causare problemi alla vista e aumentare il rischio di scottature solari e tumori della pelle. È importante proteggere il cane dai danni causati dalla luce solare e monitorare attentamente la salute della pelle e degli occhi.

Alimentazione del Dobermann

I Dobermann sono cani molto attivi, e non hanno tendenza naturale ad ingrassare, a condizione che venga loro garantita la sufficiente quantità di esercizio.

E’ però indispensabile somministrare cibo di buona qualità per evitare problemi futuri quali obesità, diabete e colesterolo.

Alimentazione del cucciolo 

Lo svezzamento del cucciolo di Dobermann inizia verso le 4 settimane di età. A partire dal primo mese di vita potrai inserire del mangime specifico per cuccioli.

Si può integrare il cibo secco con la carne macinata fine o del cibo umido per cuccioli in lattina, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, per poi ridurre gradualmente a due verso l’anno di età, fase in cui può essere fatto il passaggio dal cibo per cuccioli agli alimenti per cani adulti.

E per sapere se il tuo cucciolo sta crescendo correttamente guarda la nostra

Tabella di crescita del Dobermann maschio e femmina

EtàMaschio KgMaschio CmFemmina KgFemmina Cm
Nascita0,45 – 0,6810 – 150,41 – 0,599 – 14
1 mese2,3 – 4,118 – 232 – 3,615 – 20
2 mesi7,3 – 9,125 – 306,8 – 8,223 – 28
3 mesi10,9 – 13,635 – 4310 – 12,330 – 38
4 mesi14,5 – 1946 – 5313,2 – 17,241 – 48
5 mesi18,1 – 23,653 – 6115,9 – 21,346 – 53
6 mesi21,8 – 27,258 – 6619 – 2451 – 58
9 mesi27,2 – 3464 – 7122,7 – 28,656 – 64
12 mesi31,8 – 38,666 – 7425 – 31,858 – 66
2 anni34 – 43,169 – 7627,2 – 34,961 – 69
3 anni36,3 – 45,469 – 7928,1 – 36,361 – 71

Alimentazione dell’adulto di Dobermann

Anche nel caso di un cane di taglia media o medio/grande si consiglia di somministrare due pasti al giorno.

I pasti devono essere equilibrati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

Le crocchette per cani sono la scelta più semplice e meno complessa in termini di bilanciamento dei nutrienti.

Dovrai scegliere un prodotto appositamente studiato per cani di grandi dimensioni e con le caratteristiche ideali per la razza, e a base di proteine magre.

Controlla sempre e con molta attenzione la composizione, e soprattutto l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per mantenere in forma i nostri cani.

L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

La dieta casalinga per cani

Se invece non volessi somministrare cibo industriale e volessi cucinare per il tuo cane, la scelta più indicata per la preparazione di cibo casalingo ricade su prodotti primari da somministrarsi prevalentemente bolliti.

I pasti devono contenere carboidrati, proteine e verdure nel giusto equilibrio, ed essere somministrati nella dose corretta in base a peso e dispendio di energia.

Per saperne di più su come alimentare il tuo amico nel modo più sano e gustoso leggi le nostre guide:

Come cambiare alimentazione al cane senza drammi e in pochi giorni

Dieta casalinga per il cane, per un’alimentazione naturale e personalizzata

Quanto deve mangiare un cane? E quante volte al giorno?

il dobermann è pericoloso

Toelettatura del Dobermann

Il Dobermann non richiede operazioni di toelettatura costose e complicate come quelle necessarie per i cani a pelo lungo, ma è comunque necessario un minimo di impegno per mantenerlo pulito ed in salute.

Ecco una guida passo passo su come toelettare il tuo Dobermann:

Spazzolatura

I Dobermann beneficiano di una spazzolatura regolare per rimuovere il pelo morto e mantenere il mantello lucido. 

E’ sufficiente spazzolare una volta a settimana per mantenere cute e mantello in salute e ridurre al minimo la perdita di pelo. 

Tuttavia, durante le stagioni di muta, come la primavera e l’autunno, potresti dover spazzolare più frequentemente per gestire la maggiore quantità di pelo morto.

Ecco quali sono le spazzole più indicate per il tuo amico:

Spazzola seguendo la direzione della crescita del pelo per rimuovere quello morto e distribuire gli oli naturali.

Fai attenzione alle zone in cui il pelo tende a formare nodi o ad accumulare sporco, ad esempio dietro le orecchie, nelle ascelle e sul retro delle zampe.

Bagno

I Dobermann generalmente hanno un mantello pulito e privo di odori, per cui non è necessario lavarli spesso. 

Bagnarli ogni 6-8 settimane o secondo necessità dovrebbe essere sufficiente per tenerli puliti. Inoltre, un eccessivo lavaggio potrebbe rimuovere gli oli naturali del mantello, causando secchezza e problemi cutanei.

Scegli uno shampoo delicato per cani a pelo corto, e magari anche uno shampoo secco da usare tra un lavaggio e l’altro 

Procedi così:

  1. Inizia spazzolando il tuo Dobermann, per limitare la perdita di pelo morto durante il lavaggio.
  2. Metti delle palline di cotone nelle orecchie del cane. Bagna il pelo con acqua tiepida, facendo attenzione a non usare acqua troppo calda o fredda. Applica lo shampoo delicatamente, evitando occhi, orecchie e naso. Risciacqua bene per rimuovere i prodotti, che potrebbero irritare la pelle del cane.
  3. Dopo il bagno, asciuga il cane con un asciugamano, meglio se tiepido, e poi utilizza soffiatore o phon a impostazione bassa per evitare di scottarlo, visto che ha il mantello molto corto. In estate dopo aver tamponato puoi lasciarlo asciugare naturalmente, ma se non sei sicuro che la temperatura sia quella giusta meglio asciugarlo in casa.

Come completare la toelettatura:

Innanzitutto assicurati di avere quanto ti serve per rifinire la toelettatura. Spesso ci si dimentica delle unghie, in particolare dello sperone, e di occhi e orecchie, che però non vanno trascurati.

Ecco i prodotti che abbiamo selezionato:

  1. lima elettrica per cani o una tronchesina, più la polvere emostatica per fermare eventuali sanguinamenti
  2. salviettine oculari o pulitore per macchie oculari 
  3. salviettine umidificanti per la pulizia delle orecchie, oppure un detergente sciogli cerume per il canale auricolare.
  4. pinza per la rimozione del pelo nelle orecchie
  5. salviettine dentali da dito, se il tuo cane è restio a farsi pulire i denti con lo spazzolino e il dentifricio per cani
  6. kit toelettatura con soffiatore o phon

Ecco cosa dovrai fare:

  1. Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che si faccia male quando corre. Leggi qui per sapere come fare. E controlla la lunghezza ogni 4 settimane se il cane è sedentario e ogni 6-8 se cammina o corre a sufficienza.
  2. Questa razza è predisposta a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è assolutamente necessaria per evitare odori sgradevoli o patologie che possono influire anche sullo stato di salute del cane. Solleva delicatamente le orecchie del tuo Dobermann e per verificare la presenza per sporco, arrossamenti o odori. Pulisci l’interno del padiglione auricolare e la parte visibile del condotto uditivo, facendo attenzione a non inserire nulla nel condotto uditivo, e se noti segni di infezione consulta il tuo veterinario.
  3. E’ consigliabile effettuare una pulizia dentale quotidiana, o almeno ogni due giorni, per evitare problemi del cavo orale e caduta precoce dei denti. Inizia con sessioni di spazzolatura dei denti graduali, permettendo al tuo Dobermann di abituarsi al processo. Concentrati sulle superfici esterne dei denti, spazzolando delicatamente con movimenti circolari. Se non riesci, opta per la Detartrasi professionale sotto sedazione quando necessario.
  4. Ricorda di pulire regolarmente gli occhi del tuo Dobermann, soprattutto se noti  per eventuali segni di irritazione o secrezioni. 

Altri consigli per mantenere in forma il tuo Dobermann

  1. E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati.
  2. Anche se ha il pelo raso, il Dobermann può essere attaccato da insetti e parassiti. Assicurati di effettuare la profilassi per filaria, leishmaniosi, pulci e zecche.
  3. Ricordati di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni di disagio per il cane e cattivo odore. Per questa operazione rivolgiti al veterinario.
guida completa al la razza dobermann: storia, aspetto, carattere, salute, toelettatura, addestramento e alimentazione

Addestramento del Dobermann

I Dobermann sono conosciuti e apprezzati per la loro natura protettiva, ma un addestramento adeguato è essenziale per garantire che diventino compagni familiari ben adattati. 

Che tu stia considerando di aggiungere un Dobermann alla tua famiglia o ne abbia già uno, comprendere le loro esigenze di addestramento è fondamentale per una relazione armoniosa.

Ecco alcuni punti importanti da considerare per occuparsi al meglio dell’addestramento di base del proprio cucciolo di Dobermann:

  1. Scegli un Allevatore Affidabile: Scegliere un allevatore affidabile è fondamentale per un Dobermann ben adattato. Un buon allevatore fornirà informazioni sulle linee di sangue del cucciolo, che possono influenzare il temperamento e ridurre le tendenze aggressive, garantendo una migliore adattabilità alla vita familiare.
  2. Comprendi i Problemi Comportamentali: I Dobermann possono sviluppare problemi comportamentali come nervosismo o aggressività se non gestiti correttamente. Tuttavia, con il giusto addestramento, questi problemi possono essere attenuati, permettendo al tuo Dobermann di vivere una vita felice e appagante come amato animale domestico, ed evitando incomprensioni e incidenti con le persone che vi circondano.
  3. Mantieni la Calma: A causa delle loro dimensioni imponenti e della presenza, i Dobermann possono essere intimidatori per gli esseri umani e altri cani. È essenziale presentarli a nuove persone e animali fin dalla tenera età, utilizzando esercizi di obbedienza per mantenere il controllo, specialmente per individui più energici.
  4. Dai Priorità alla Socializzazione: Una corretta socializzazione fin da giovani è cruciale per i Dobermann. Esporli a vari stimoli, tra cui diversi ambienti, persone e animali, li aiuta a svilupparsi in cani sicuri di sé e ben adattati, capaci di affrontare la vita quotidiana con facilità.
  5. Coinvolgi il cane in Giochi e Stimolazione Mentale: I Dobermann prosperano con la stimolazione mentale e l’attività fisica. Coinvolgerli in giochi interattivi, addestramento all’obbedienza e attività ad alto livello di energia come il frisbee o l’agility serve a mantenerli mentalmente svegli e fisicamente in forma.
  6. Dai Priorità all’Esercizio Fisico: Essendo una razza grande ed energica, i Dobermann richiedono molto esercizio per prosperare. Passeggiate quotidiane e opportunità per attività all’aperto come corsa o escursionismo sono essenziali per soddisfare le loro esigenze di esercizio e mantenere il loro benessere complessivo.
  7. Abbraccia l’Inclusione: I Dobermann sono molto socievoli e prosperano nel essere inclusi nelle attività familiari. Sviluppano forti legami con i loro compagni umani e preferiscono non essere lasciati soli per lunghi periodi. Assicurati che il tuo Dobermann si senta un membro apprezzato della famiglia includendolo nella routine e nelle attività quotidiane.
  8. Serviti di un addestratore esperto nella razza: Garantire la giusta educazione al proprio Dobermann è necessario per ogni proprietario. Se non sei sicuro di saper esercitare la giusta leadership oppure ti è capitato un cucciolo difficile, o un adulto con abitudini pregresse radicate, opta per un percorso educativo con un addestratore esperto nella razza. I benefici saranno decisamente maggiori della spesa, e ti permetteranno di sviluppare una relazione sana ed equilibrata con il tuo compagno.

Per quanto riguarda l’addestramento di base, puoi comunque iniziare con i comandi semplici e indispensabili, quali No, Vieni, Lascio, Fermo, Vai e Riporta.

Per cominciare inizia con delle brevi sessioni in casa, dove con l’aiuto di un giocattolo e di un guinzaglio per addestramento (quello comunemente chiamato guinzaglio a strangolo).

Inizia facendo camminare il cane avanti e indietro, indicandogli quando procedere e quando fermarsi.

Successivamente, con l’aiuto di un giocattolo lo abituerai a prendere e riportare l’oggetto desiderato.

Insisti per non oltre 30 minuti al giorno e premia il piccolo quando ha successo, con un piccolo premio e tante carezze. Vedrai che imparerà in fretta.

Seguendo questi consigli di addestramento e creando un ambiente accogliente, puoi aiutare il tuo Dobermann a diventare un compagno ben educato e apprezzato dalla tua famiglia per anni a venire.

A chi è adatta la razza Dobermann

Il Dobermann è ideale per un proprietario esperto, che sappia come gestire una razza tanto particolare ed abbia le basi per insegnare all’animale ad essere equilibrato.

Inoltre, sarà il compagno perfetto per chi vuole un cane devoto ed estremamente legato ad un solo padrone, e per chi vuole un compagno che lo segua in avventure in outdoor.

E ovviamente è adatto a chi cerca un cane da guardia, ma soprattutto da difesa: per questo non ha rivali, non si può davvero trovare di meglio!

A chi non è adatto il Dobermann

Sicuramente a padroni alle prime armi: un proprietario incapace di manifestare la giusta autorità potrebbe stimolarne il lato dominante e di conseguenza, permettere che il cane diventa aggressivo.

Non ideale anche per chi vive in ambienti troppo ristretti, perché ha bisogno di molto esercizio, o per chi lo lascia solo troppo a lungo.

Inoltre, anche se la socializzazione precoce rende il cane adatto alle famiglie con bambini, le interazioni con i più piccoli vanno sempre sorvegliate.

Quanto costa un cucciolo di Dobermann?

Se testato per tutti i problemi genetici relativi alla sua salute, con pedigree e proveniente da un allevamento certificato, un cucciolo di Dobermann può avere un prezzo indicativo di 1200-1800 Euro.

Il Dobermann perde pelo?

Pur non avendo il sottopelo questo cane ha comunque una perdita leggera ma continua del pelo.

Per gestire l’evento al meglio è sufficiente spazzolarlo con regolarità, almeno una volta a settimana.

Il Dobermann puzza?

Generalmente no, e la puzza potrebbe essere il segnale d’allarme che qualcosa non va nell’animale, che le ghiandole perianali vanno controllate o che ha problemi ormonali.

Il Dobermann ha le orecchie tagliate?

Nel caso del Dobermann e di tutti gli altri cani, il taglio delle orecchie può essere effettuato solo nei paesi in cui questa operazione è permessa per legge.

Tuttavia, ci teniamo a ricordare che se la mutilazione di orecchie e coda regala al cane il suo classico aspetto distintivo, si tratta comunque di una procedura che causa sofferenza all’animale e che ne altera l’aspetto naturale.

Se ami davvero il tuo amico considera di mantenerlo esattamente come è fatto in natura, ovvero con la coda e le orecchie cadenti.

Come addestrare un cucciolo di Dobermann?

Considerando che è una razza particolare sarebbe meglio servirsi di un addestratore esperto, ma ovviamente i comandi di base si possono insegnare facilmente, considerando che parliamo di una razza molto intelligente.

Porta Fido in un posto tranquillo ma porta sempre con te guinzaglio e pettorina. Non ha una forte tendenza alla fuga ma meglio evitare rischi.

E soprattutto, è un cane che può incutere timore, quindi se è adulto meglio addestrarlo in un posto isolato.

Inizia con i comandi di base quali

  • Seduto
  • A terra
  • Vieni
  • Stop o Fermo

Se preferisci, potrai insegnargli i comandi di base a casa e poi quelli in movimento all’aperto. L’addestramento non deve protrarsi per più di 30 minuti consecutivi.

Premia il piccolo con qualche snack. E se hai difficoltà acquista un clicker, un piccolo strumento sonoro che ti potrà aiutare a migliorare la sessione di lavoro.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Incrocio Labrador Dobermann: Equilibrio tra Eleganza e Affidabilità

Dobermann Pitbull Mix – Scopri il Dober Pit, una razza forte e leale

Le migliori cucce per cani di taglia grande – 🏆 Recensioni 2024 🏆

Copridivano per cani impermeabili e antipelo – Recensioni 2024

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Solo perché tu lo sappia, potremmo raccogliere una piccola commissione o altri compensi dai collegamenti presenti in questa pagina e nel sito in generale, senza alcun costo aggiuntivo per te. Clicca sul link in rosso per scoprire i nostri prodotti preferiti!

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply