Skip to main content

Il Rottweiler: una razza canina forte e coraggiosa

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Settembre 8, 2023

il rottweiler

Il Rottweiler è sicuramente una delle razze più temute e con la reputazione peggiore, insieme al Dobermann e al Pitbull.

Ha un aspetto maestoso e feroce, un corpo massiccio che incute paura, e abbiamo tutti sentito dire che è tra le razze canine più aggressive in assoluto.

Ma quanta verità c’è, e quanto invece la tendenza aggressiva del Rottweiler dipende da una cattiva educazione o da un padrone incapace di farsi rispettare?

E’ tutto vero quel che si dice, oppure questo cane può diventare un devoto compagno per chi sappia come gestirlo, e un compagno fedele per una famiglia con bambini?

Con questa guida completa sulla razza ti aiuteremo a capire se questo bellissimo animale può essere il cane giusto per te.

Il Rottweiler: una razza canina forte e coraggiosa in breve

Buono con i bambini 72%
Amichevole con gli animali 32%
Protettivo 89%
Facile da addestrare 45%
Ha bisogno di esercizio 95%
Amichevole con gli sconosciuti 64%
storia del rottweiler

Storia del Rottweiler

Nonostante il nome tedesco, la storia ci insegna che il Rottweiler, o un cane a lui molto simile, abbia origine proprio in Italia, in tempi molto antichi.

Quello che crediamo fosse il suo progenitore era infatti impiegato dagli antichi Romani come cane da combattimento nell’arena, insieme al Mastino.

Furono proprio le legioni di soldati Romani a portarlo in Germania, e a dargli il nome fu la città di Rottweil, in una regione tra le Alpi nel sud-est della nazione.

A differenza di altre razze canine il Rottweiler non inizia la sua storia come cane da combattimento o da difesa: era infatti utilizzato come cane da guardia e da pastore per il bestiame.

Era estremamente fedele al padrone, diligente nel lavoro, resistente alla fatica e di dimensioni sufficienti a tenere lontani gli animali predatori.

Inoltre seguiva instancabilmente le mandrie per lunghe distanze, svolgendo senza errori il suo compito di guardiano e di cane da pastore.

Era il cane di grande taglia ideale per un lavoro così delicato, e lo faceva così bene da guadagnarsi il nome di Rottweiler Metzgerhund, il macellaio di Rottweil, o cane dei macellai.

Sfortunatamente con la diminuzione dell’allevamento la razza iniziò a scomparire, rischiando quasi l’estinzione.

Fortunatamente, all’inizio del secolo tornò nuovamente a diffondersi, sia in Europa che negli Stati Uniti.

Fu allora che vennero fondati i primi Club del Rottweiler, e nel XX secolo si iniziò a utilizzarlo come cane poliziotto, compito per il quale dimostrava un ottimo talento.

La razza fu riconosciuta nel 1920, e da allora si è diffusa enormemente, nonostante la cattiva fama che mette in dubbio il fatto che possa essere un buon cane da compagnia.

carattere rottweiler

Carattere del Rottweiler

A differenza di quel che si pensa, il Rottweiler è un cane molto dolce, ubbidiente e affezionato alla sua famiglia.

Come tutti i cani da pastore ha un forte senso di appartenenza a quello che vede come il suo branco, e lavora intensamente per soddisfare il suo padrone, verso il quale è molto protettivo.

In generale ha un carattere equilibrato, è coraggioso e fedele e piuttosto tranquillo. Se socializzato va d’accordo davvero con tutti, uomini e bambini, mentre va educato a stare in compagnia di altri animali.

Ma allora perché questa fama di cane aggressivo e squilibrato? Molto semplice: le proporzioni massicce, l’aspetto tipico dei molossoidi e il talento per la guardia e la difesa fanno sì che questo cane finisca spesso in mani sbagliate.

Senza un adeguato addestramento, la giusta dose di fermezza e un buon grado di socializzazione fin da cucciolo questo cane può sviluppare tendenze dominanti, e di conseguenza diventare aggressivo.

Per evitare eventi sgradevoli, a volte con gravi conseguenze, questa razza va addestrata fin dalla giovane età da chi sappia come gestirla.

Non ha una naturale tendenza al morso e alla fuga, e se correttamente socializzato non desta preoccupazioni neanche con gli estranei.

E’ nato per fare il guardiano, è attento a ciò che lo circonda e protegge il territorio, abbaiando in caso di pericolo. Ma come dicevamo, non ha sulle spalle secoli di combattimenti e non è naturalmente aggressivo.

Curiosità sul Rottweiler

Dopo gli attacchi terroristici dell’11 Settembre ad essere utilizzati per scavare tra le macerie furono proprio i Rottweiler, insieme ai Labrador e ai Pastori Tedeschi.

Questi cani hanno una mascella molto potente, che esprime più o meno la metà della forza di quella di uno squalo bianco. Meglio non cercare di rubargli le scarpe se le stanno mordendo!

Caratteristiche del Rottweiler

NB: questi sono gli standard fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto diversi possono essere accettati da AKC e NKC. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC e NKC.

Classificazione ENCI F.C.I

Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e cani bovari svizzeri.
Sezione 2.1 Molossoidi, tipo Mastino.
Con prova di lavoro.

dimensioni del rottweiler

Dimensioni

I Rottweiler vengono accettati da ENCI con varie dimensioni:

Altezza al garrese cane maschio: 61-68 cm

E in dettaglio viene così classificato:

Piccolo: 61-62 cm
Media altezza: 63-64 cm
Grande: 65-66 cm
Molto grande. 67-68 cm

Peso: 50 kg.

Altezza al garrese cane femmina: 56-63 cm

E in dettaglio viene così classificata:

Piccola: 56-57 cm
Media altezza: 58-59 cm
Grande: 60-61 cm
Molto grande: 62-63 cm

Peso circa 42 kg.

Tipo di pelo e mantello

Il mantello del Rottweiler comprende sia il pelo di copertura che un sottopelo. Il pelo di copertura è di media lunghezza, duro al tatto, liscio e ben aderente al corpo.

Il sottopelo non deve superare il pelo di copertura. Il pelo è un po’ più lungo sugli arti posteriori che sul resto del corpo.

colori del rottweiler

Rottweiler Colori

C’è un solo colore: nero con focature ben delimitate, di un tono bruno-rosso intenso sulle guance, sul muso, sotto il collo, sul petto, sugli arti, sopra gli occhi e sotto la radice della coda.

Testa

La fronte è convessa e il cranio è di media lunghezza. Il tartufo è nero, gli occhi sono scuri e mandorla. La mascella è forte e con chiusura a forbice, e deve essere completa di tutti i 42 denti.

Corpo

Dritto, fermo e potente, con il torace spazioso e le costole ben cerchiate. Gli arti sono forti e ben posizionati.

Coda

Se naturale è forte, orizzontale sul prolungamento della linea dorsale, ma leggermente curvata quando l’animale è eccitato, mentre a riposo può essere pendente. Abbassata lungo gli arti posteriori, la coda raggiunge i garretti o li supera di poco.

quanto vive il rottweiler

Quanto vive il Rottweiler

Il Rottweiler è abbastanza longevo per essere un cane di taglia grande, vive infatti dagli 8 ai 12 anni.

Il più vecchio fino ad ora registrato ha vissuto ben 13 anni, si chiamava Bam Bam e viveva in Florida.

Malattie del Rottweiler

  • Il Rottweiler è forte e robusto, ma come tutti i cani può soffrire di malattie genetiche tipiche della razza, oppure di malattie comuni ai cani.
  • Tra le più comuni ci sono:
  • Allergie alimentari e del pelo, dermatiti
  • Ipotiroidismo
  • Disturbi oculari quali cataratta, atrofia progressiva della retina, entropion
  • Gastroenterite
  • Stenosi aortica, una patologia che causa il restringimento dell’aorta
  • Displasia dell’anca e del gomito
  • Malattia di Von Willebrand, una patologia che rallenta la coagulazione del sangue
  • Morbo di Addison, una disfunzione della ghiandola surrenale
  • Follicolite
  • Colpo di calore
  • Rottura del crociato
  • Torsione dello stomaco, che se non operata con urgenza può essere letale
  • Osteosarcoma, un tipo di cancro che colpisce ossa

Cosa mangia un Rottweiler

I Rottweiler sono cani molto attivi, ma da quando sono diventati cani da compagnia fanno molto meno movimento.

Questo purtroppo li porta ad ingrassare, e il sovrappeso è decisamente una condizione da evitare, soprattutto sapendo che spesso hanno problemi alla tiroide.

Bisognerà quindi somministrare cibo di buona qualità per evitare problemi futuri quali obesità, diabete e colesterolo.

Alimentazione del cucciolo

Lo svezzamento del cucciolo di Rottweiler inizia verso le 4 settimane di età. A partire dal primo mese di vita potrai inserire del mangime specifico per cuccioli.

Va bene anche della carne macinata sgrassata o del cibo umido per cani, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, e tre a partire dal secondo mese di vita.

Alimentazione dell’adulto di Rottweiler

Anche nel caso di un cane di taglia grande è consigliabile somministrare due pasti al giorno, per evitare che Fido si ritrovi con lo stomaco vuoto per troppo tempo.

I pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

Cucinare per un cane di queste dimensioni può essere difficile, e le crocchette, se di buona qualità, sono la soluzione più pratica e veloce.

Dovrai scegliere un prodotto studiato per cani di grandi dimensioni e con le caratteristiche giuste per la razza.

Analizza sempre la composizione e soprattutto l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per il benessere del nostro amico a quattro zampe.

L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

La dieta casalinga per il cane

Se invece preferissi un approccio più naturale e volessi cucinare per il tuo cane, la scelta più ideale ricade su prodotti primari da somministrarsi prevalentemente bolliti.

Cibi permessi

  • Carne
  • Interiora
  • Pesce
  • Cereali
  • Frutta e verdura adatta al cane
  • Solo occasionalmente uova e un po’ di formaggio.

Cibi vietati

  • Dolci
  • Prodotti da forno
  • Cibi grassi e unti
  • Ossa tubolari
  • Cibo speziato e affumicato
  • Cipolla e aglio
  • Funghi
  • Avocado

Quando parliamo di dieta casalinga ovviamente non parliamo degli avanzi della nostra tavola, ma di cibo appositamente cucinato per il cane.

Non c’è bisogno di preparare un pasto fresco tutti i giorni, il mix alimentare può essere congelato per utilizzo giornaliero o quando necessario.

Un misto di proteine, carboidrati e verdure (50% – 25% -25%) e un buon multivitaminico in combinazione con un integratore di glucosamina e omega 3 formano la base della dieta casalinga ideale.

Cucinare pesce bianco fresco almeno due volte a settimana eviterà l’utilizzo consigliato dell’integratore di omega 3.

Le proteine vanno variate: fegato e interiora una volta a settimana, 1 o 2 uova a settimana e il resto diviso in carni di tipo diverso e pesce.

La carne deve essere accuratamente disossata e il pesce senza lische. La carne di maiale, se somministrata, deve essere ben cotta.

Oppure, nel caso della dieta BARF, tutto può essere somministrato crudo, ma attenzione a qualità e conservazione dei prodotti per evitare contaminazione batterica.

Puoi variare leggermente le percentuali dei tre componenti alimentari, ma la parte maggiore deve sempre essere composta dalle proteine, che sono alla base di una corretta alimentazione.

Per maggiori informazioni su come alimentare correttamente il tuo cane con cibo casalingo puoi attenerti ai suggerimenti presenti nella nostra guida: “Dieta casalinga per il cane”.

E’ comunque consigliabile rivolgersi sempre a un veterinario nutrizionista, soprattutto se il cane è anziano, ha patologie o è in gravidanza.

Il cane è un animale abitudinario quando si tratta di dieta, quindi è meglio sceglierne una dall’inizio e non cambiarla continuamente.

cura del rottweiler

Sverminazione del Rottweiler

E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati.

Agli Affen, cani curiosi per natura, piace molto relazionarsi con altri animali, e soprattutto correre in libertà in mezzo al verde, per cui attenzione ai parassiti. Scegli un vermifugo per cani indicato al peso e all’età del tuo cane.

Altri consigli per mantenere in forma il tuo Rottweiler

Profilassi per zecche e pulci

Il Rottweiler richiede passeggiate quotidiane e d è un cane curioso per natura che ama correre in libertà e stare in mezzo al verde.

Per questo motivo, se vivi in zone a rischio, effettua regolarmente la profilassi per pulci e zecche.

Fai anche molta attenzione alle spighe di forasacco, che possono infilarsi facilmente negli orifizi del cane, arrivando anche a causarne la morte.

Taglio delle unghie

Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che il tuo amico si faccia male quando corre.

Pulizia delle orecchie

Il Rottweiler è predisposto a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è necessaria per evitare odori sgradevoli o patologie quali:

Otoacarasi
Otiti batteriche
Otiti micotiche
Catarro auricolare
Otiti da corpo estraneo

Pulizia dei denti

Anche la cura di bocca e denti è molto importante, poiché una scarsa igiene orale può essere causa di gravi disturbi quali:

Gengivite
Stomatite
Parodontite
Tumori della bocca
Alitosi

Conto tenuto che il Rottweiler di cui parliamo sia docile e che lo si conosca bene (niente tentativi con un soggetto appena adottato da adulto e di cui non si conosce il passato), pulirgli i denti non sarà difficile.

Ha la bocca grande, e con un po’ di pazienza e di tempo imparerà a lasciarti fare senza creare problemi.

Potranno esserti di aiuto, oltre che modelli classici, anche spazzolini speciali che puliscono contemporaneamente arcata interna ed esterna, e vari gusti di dentifricio enzimatico specifico per il tuo pet!

Lavare i denti almeno una volta ogni due giorni ti aiuterà ad avere un cane allegro e in salute.

Può essere utile somministrare uno snack per la pulizia dei denti ogni giorno, in commercio se ne trovano tantissimi di gusti e forme diverse.

Ma da soli non risolvono la situazione, i denti vanno comunque spazzolati! E meglio fare una pulizia profonda in sedazione quando serve.

Ghiandole perianali

Ricordati di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni quali:

Ascesso dei sacchi anali
Tumori (adenomi e adenocarcinomi)
Infezioni batteriche atipiche
Micosi

Ti accorgerai quando è il momento perché il cane inizierà a strusciare l’ano sul pavimento, si gratta o lecca ripetutamente ed ha cattivo odore.

Sterilizzazione

Sterilizzare il tuo Rottweiler può metterlo al sicuro da alcuni problemi anche seri: la femmina, se operata prima del primo calore, rischierà meno di sviluppare tumori maligni alle mammelle o di affrontare gravidanze isteriche.

Per quanto riguarda invece il maschio, anche se questa razza non è aggressiva di natura, il cane sarà meno propenso alla fuga e al rischio di attaccare o essere attaccato.

Per chi è adatta la razza Rottweiler

Esclusivamente per padroni esperti, o per chi può permettersi di pagare un addestratore e di garantire al cane il giusto addestramento.

A chi ha spazio per ospitare un cane di grande taglia: il Rottweiler è un cane che si adatta bene alla vita in casa e in città, ma ovviamente deve potersi muovere e va fatto uscire spesso.

Se educato, anche a una famiglia con bambini: con la corretta socializzazione può essere un ottimo baby sitter. E chiaramente anche a chi cerca un cane da guardia o da difesa.

Per chi non è adatto il Rottweiler

No assoluto a chi non ha esperienza, o non ha la fermezza giusta per educare il cane con la giusta autorità.

No anche per chi non è attivo, non è un cane tutto cuccia e divano e va portato fuori spesso.

Non ideale per chi lo lascia all’aperto in una proprietà da cui può uscire: se educato è buono con gli estranei come con la famiglia, ma chi non lo conosce potrebbe irritarlo e provocare incidenti con gravi conseguenze.

Domande Frequenti

Quanto costa un cucciolo di Rottweiler

Rottweiler prezzo: a partire da 1000 euro, dipendentemente dal pedigree e dal fatto che venga venduto già addestrato come cane da difesa.

Considerando che il Rottweiler è un cane che fa parte della categoria di razze considerate pericolose è consigliabile rivolgersi sempre ad un allevatore serio.

Questo ti darà maggiori garanzie sia in merito sia alla salute che alle caratteristiche comportamentali del cane, che avrà probabilmente un carattere più mite.

Il Rottweiler perde pelo?

Si, fa due mute all’anno e soprattutto in quel periodo perde gran parte del sottopelo, ma ne perde anche durante il resto dell’anno.

Il problema può essere parzialmente risolto spazzolandolo con cura almeno una volta al giorno, o ogni due giorni.

Il Rottweiler puzza?

Generalmente il Rottweiler non puzza, e se improvvisamente iniziasse a emanare cattivo odore potrebbe soffrire di una disfunzione ormonale, una malattia della pelle o una diversa patologia anche grave, ad esempio la leishmania.

I problemi più comuni che riguardano il cattivo odore del cane sono:

Batteri nelle pieghe del muso (problema per il quale si consiglia una pulizia dopo i pasti con un panno di cotone umido)
Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale
Ghiandole perianali non svuotate
Orecchie sporche
Mantello sporco
Periodo del calore nella femmina
Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

Quasi sempre si tratta di situazioni di poco rilievo, ma solo tu conosci bene il tuo pet e se noti qualcosa di anormale o di cui non sei sicuro fallo controllare da un veterinario.

Come toelettare il Rottweiler

L’unica cosa importante da fare è spazzolare regolarmente il mantello per rimuovere il pelo morto dal sottopelo.

Per fargli il bagno invece basterà seguire questi semplici consigli:

Spazzola prima il cane per rimuovere tutti i nodi dal pelo, soprattutto se è un’operazione che non fai quotidianamente. Puoi usare anche un guanto spazzola.
Infila delle palline di cotone nelle orecchie del cane per evitare che ci entrino acqua o sapone.
Dovrai poi lavare a fondo il cane con uno shampoo specifico, risciacquare bene e poi ammorbidire il pelo con un balsamo condizionatore. Attenzione a occhi e orecchie.
Tampona bene il cane con un asciugamano asciutto, meglio se tiepido, e rimuovi tutta l’acqua in eccesso. Asciuga bene con il phon non troppo caldo.

Importante: usa esclusivamente prodotti per cani e non per umani! Il PH della sua pelle è diverso e usando i tuoi prodotti finiresti per fare danno al tuo amico a quattro zampe.

Se vuoi fare tutto in casa potrai trovare dei pratici consigli nelle nostre guide sulla toeletta del cane:

Come pulire le orecchie al cane

Come tagliare le unghie al cane passo a passo

Toelettatura per cani: guida semplice per un cane sempre perfetto

Mentre in mancanza dello spazio adeguato, o se il cane fosse nervoso, la soluzione più pratica è quella di rivolgersi a un toelettatore esperto, che si occuperà della cura del pelo del tuo compagno e di mantenere inalterato il suo aspetto elegante.

Come addestrare il Rottweiler

Data la razza particolare è consigliabile rivolgersi a un esperto di settore e fare un percorso educativo insieme all’animale.

Per quanto riguarda i comandi basici basteranno un po’ di pazienza e di tempo da dedicare all’addestramento del cucciolo.

Fallo esercitare in un posto tranquillo ma porta sempre con te guinzaglio e pettorina.

Inizia con i comandi di base quali

Seduto
A terra
Vieni
Stop o Fermo

Se preferisci, potrai insegnargli i comandi di base a casa e poi quelli in movimento all’aperto. L’addestramento non deve protrarsi per più di 30 minuti consecutivi.

Premia il piccolo con qualche snack. E se hai difficoltà acquista un clicker, un piccolo strumento sonoro che ti potrà aiutare a migliorare la sessione di lavoro.

Dallo staff di Khani.it:

Ancora non hai le idee chiare su quale sia il cane ideale per te? Trova tutte le informazioni che ti servono per scegliere al meglio su Khani.it

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Le informazioni sul temperamento sono di carattere generale, e non riguardano il singolo individuo: ogni cane è unico e ha un carattere a sé.

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply