Skip to main content

Posso dare l’OKI al cane, o può essere pericoloso?

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Settembre 6, 2023

oki al cane

Perché l’uso di farmaci come l’OKI è pericoloso per i cani: Effetti collaterali e precauzioni

La risposta alla domanda nel titolo è no, non devi assolutamente dare l’OKI al cane! L’Oki, come tutti i farmaci studiati per il consumo umano, non va dato agli animali domestici. 

Ci sono antidolorifici per cani e gatti creati appositamente ad uso veterinario, e vanno comunque somministrati sotto la supervisione di un esperto.

Ed oltre a dirti questo, vogliamo spiegarti perché non si può dare l’OKI al cane!

Cos’è l’OKI?

L’OKI (acido tiaprofenico) è un farmaco antiinfiammatorio non steroideo (FANS) utilizzato per trattare il dolore, l’infiammazione e la febbre.

L’acido tiaprofenico è usato principalmente per il trattamento di diverse condizioni infiammatorie e dolorose, come l’artrite, l’artrosi, le lesioni muscolari e altre condizioni reumatologiche. 

Il suo principio attivo agisce inibendo l’azione di determinate sostanze chimiche nel corpo che sono responsabili dell’infiammazione e del dolore.

Oki viene venduto soprattutto in bustine da sciogliere in acqua.

Perché non si può dare l’OKI al cane?

I cani, come gli esseri umani, possono sperimentare dolore, infiammazione e febbre a causa di varie condizioni di salute. 

Spesso, i proprietari di animali domestici potrebbero essere tentati di somministrare farmaci da banco o persino farmaci umani, come l’OKI, per alleviare il disagio dei loro amici pelosi. 

Tuttavia, è fondamentale comprendere che l’OKI e altri farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) possono essere estremamente pericolosi per i cani e devono essere evitati, a meno che non siano prescritti e somministrati sotto la supervisione di un veterinario. 

Ecco perché:

  1. Sensibilità e reazioni diverse: I cani possono avere una diversa sensibilità ai farmaci rispetto agli esseri umani. Quello che può essere sicuro ed efficace per noi potrebbe risultare dannoso per i cani. I FANS, come l’OKI, possono causare gravi effetti collaterali nei cani, anche a dosaggi apparentemente sicuri.
  2. Danneggiamento dello stomaco e dell’intestino: L’OKI può irritare e danneggiare la mucosa dello stomaco e dell’intestino del cane, causando ulcere gastrointestinali e sanguinamento. Questo può portare a sintomi come vomito, diarrea e dolori addominali. Nei casi più gravi, potrebbe verificarsi una grave emorragia interna.
  3. Problemi renali: L’uso prolungato o non corretto di FANS come l’OKI può danneggiare i reni del cane. Questo può portare a insufficienza renale acuta o cronica, una condizione grave e potenzialmente letale.
  4. Effetti sul sistema cardiovascolare: I FANS possono anche influenzare negativamente il sistema cardiovascolare del cane, causando pressione alta e problemi cardiaci.
  5. Sovradosaggio: Dosare correttamente i farmaci per i cani può essere complicato, e un sovradosaggio di OKI o altri FANS può essere estremamente pericoloso.
  6. Interazioni con altri farmaci: L’OKI può interagire con altri farmaci che il cane sta assumendo, portando a complicazioni e effetti indesiderati.
dare oki al cane

Quanto OKi devo dare al cane perché sia tossico?

La quantità tossica per il cane è di 50 mg/kg. Con questa quantità c’è il rischio concreto della formazione di ulcere.

Se però la quantità ingerita sale a 300 mg/kg probabilmente il cane andrà incontro a insufficienza renale e gli altri sintomi più gravi.

Ma non solo: se la somministrazione non è occasionale ma è continuativa, saranno sufficienti 5 mg perché il prodotto si riveli tossico.

Ce lo spiega chiaramente questo studio, e cliccando sul link e scorrendo l’articolo troverai anche una tabella con le quantità tossiche per peso del cane e del gatto.

Il livello di tossicità può anche variare da razza a razza, come ci spiega questo studio. Nel caso del Pastore Tedesco, anche una quantità minima può causare danni gravissimi all’animale.

Quali sono i sintomi da intossicazione da OKI?

I sintomi più comuni che possono verificarsi dopo l’ingestione di OKI sono:

  • Malessere generale
  • Debolezza
  • Anoressia
  • Dolore addominale
  • Vomito
  • Iittero
  • Coma

Sfortunatamente, il sovradosaggio può provocare la morte del cane.

E se il cane ha ingerito l’OKI accidentalmente?

Se sospetti che il tuo cane abbia ingerito l’OKI o qualsiasi altro farmaco umano, è fondamentale agire tempestivamente e prendere le seguenti misure:

  1. Chiama il tuo veterinario o una clinica veterinaria di emergenza: non aspettare a vedere se il cane sviluppa sintomi o se il problema si risolve da solo, è importante agire rapidamente.
  2. Cerca di ottenere tutte le informazioni possibili sulla quantità di Oki ingerita, la forza del farmaco e l’ora del possibile avvelenamento. Queste informazioni saranno preziose per il veterinario durante la consultazione.
  3. Non tentare di somministrare alcun farmaco o trattamento a casa senza il consiglio diretto del veterinario. Gli animali hanno diverse sensibilità ai farmaci rispetto agli esseri umani, e l’automedicazione può peggiorare la situazione.
  4. Monitora il tuo cane da vicino per eventuali segni di intossicazione, come vomito, diarrea, letargia, difficoltà respiratorie o cambiamenti di comportamento. Queste informazioni saranno utili per il veterinario durante la diagnosi.Non tentare di indurre il vomito nel cane a meno che non sia esplicitamente indicato dal veterinario. In alcuni casi, indurre il vomito può essere dannoso se il cane ha ingerito oggetti appuntiti, ad esempio la confezione in plastica delle pastiglie
  5. Se possibile, porta con te la confezione o qualsiasi informazione sul farmaco assunto dal cane, in modo che il veterinario possa identificare correttamente il principio attivo e valutare la gravità dell’avvelenamento.

E visto che prevenire è meglio che curare, assicurati sempre di non lasciare in giro i medicinali per uso umano, possono essere pericolosi sia per i cani che per i piccoli di casa.

In conclusione…

L’OKI e altri FANS possono essere estremamente pericolosi per i cani e possono causare gravi effetti collaterali. 

Se il tuo cane ha bisogno di trattamento per il dolore, l’infiammazione o qualsiasi altra condizione di salute, è fondamentale rivolgersi a un veterinario esperto e non dare l’OKI al cane nel tentativo di alleviare il dolore.

Solo un veterinario può valutare adeguatamente la situazione del tuo cane e prescrivere farmaci appropriati e sicuri per il benessere del tuo amico a quattro zampe. 

La salute del tuo cane è una questione seria e merita attenzione e cure da parte di professionisti qualificati.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Come dare la pastiglia al cane: tutti i trucchi degli esperti

Artrosi nei cani: guida ai rimedi naturali, integratori ed esercizi

Come cammina un cane con la displasia? Riconosci la patologia

Come fare una puntura intramuscolare al cane senza errori

Come fare una puntura sottocutanea al cane nel modo corretto

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

guida alle differenze tra border collie e pastore australiano, più tante informazioni utili su: aspetto, carattere, salute, storia, toelettatura e molto altroCani Grandi
Novembre 30, 2023

Border Collie e Pastore Australiano: quali sono le differenze?

Border Collie e Pastore Australiano: quali sono le differenze? Benvenuti nel nostro blog dedicato agli amanti dei cani! Oggi ci immergeremo nel mondo di due razze straordinarie e amate: il…
L'anomalia dell'occhio del Collie (CEA) è una sindrome ereditaria generalmente non progressiva che può causare difetti visivi. Scopri come riconoscerla e gestirla.Salute
Novembre 29, 2023

Anomalia dell’occhio del Collie (CEA)

Anomalia dell’occhio del Collie (CEA) Oggi affronteremo un argomento di grande importanza per la salute e il benessere dei nostri amici a quattro zampe: l'anomalia dell'occhio del Collie, comunemente nota…
guida completa all'incrocio tra barboncino e chihuahua, con aspetto, carattere, salute, alimentazione, toelettatura e molto altro.Cani Piccoli
Novembre 28, 2023

Incrocio Barboncino Chihuahua: dimensioni mini e grande personalità

Incrocio Barboncino Chihuahua: dimensioni mini e grande personalità Benvenuto nel colorato e affascinante universo dell'incrocio Barboncino Chihuahua, una combinazione unica che fonde la vivacità e l'eleganza dell Barboncino con la…

Leave a Reply