Skip to main content

Gastrite nei cani: quando preoccuparsi, come gestirla e trattarla

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Settembre 6, 2023

cane con gastrite

La gastrite nei cani è una condizione molto dolorosa per i nostri amici a quattro zampe, e a volte si manifesta in modo improvviso.

I sintomi non sono sempre semplici da decifrare, ed è importante capire prestare molta attenzione al comportamento del proprio animale, per poter intervenire subito e dare sollievo al cane in sofferenza.

Vediamo di capire come si presenta la gastrite nei cani, e di capirne le cause per poter individuare i sintomi velocemente e di conseguenza scegliere subito la terapia più adeguata.

Cos’è la gastrite nei cani?

La gastrite nei cani è un’infiammazione della mucosa dello stomaco del cane, e attacca il tessuto dello stomaco del cane.

Si tratta di una condizione comune che può essere causata da vari fattori. 

L’infiammazione può essere di due tipi diversi:

  • Gastrite acuta, con una comparsa improvvisa e temporanea
  • Gastrite cronica, quando persiste nel tempo o si verifica a intervalli regolari

Se invece quella che stai cercando è la gastrite da reflusso leggi qui!

Quali le sono le cause della gastrite nei cani?

Le cause della gastrite nei cani possono essere diverse e possono includere:

Gastrite acuta:

  • Dieta inappropriata: L’alimentazione sbagliata, il consumo di cibo scaduto o tossico possono irritare la mucosa dello stomaco e scatenare l’infiammazione gastrica.
  • Intolleranze alimentari: Alcuni cani possono sviluppare sensibilità o intolleranze a determinati ingredienti presenti nel cibo, causando reazioni infiammatorie nello stomaco.
  • Infezioni: Infezioni batteriche, virali o parassitarie possono colpire lo stomaco del cane e provocare la gastrite.
  • Farmaci: L’uso prolungato di alcuni farmaci, come gli antinfiammatori non steroidei (FANS) o corticosteroidi, può irritare la mucosa gastrica e causare infiammazione.
  • Stress e ansia: Situazioni stressanti, traumi, cambiamenti ambientali o eventi emotivamente intensi possono influenzare il sistema digestivo del cane e contribuire allo sviluppo della gastrite.
  • Avvelenamento: L’ingestione di sostanze tossiche o nocive, come piante velenose o prodotti chimici, può provocare infiammazione gastrica acuta.
  • Comportamento alimentare scorretto: Ingestione eccessiva di erba o oggetti non commestibili possono irritare la mucosa dello stomaco e portare a una gastrite.

Gastrite cronica:

  • Infezioni batteriche o virali: Alcuni batteri o virus possono infettare lo stomaco del cane, causando infiammazione (ad esempio Parvovirus o Helicobacter).
  • Farmaci: L’uso prolungato di alcuni farmaci, come i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), può danneggiare la mucosa gastrica e portare a una gastrite cronica.
  • Malattie sistemiche: Alcune malattie o condizioni come l’insufficienza renale cronica o problemi epatici possono influenzare la salute dello stomaco e causare gastrite cronica.
  • Parassiti: Alcuni parassiti, come gli anchilostomi, possono causare infiammazione gastrointestinale, inclusa la gastrite.
  • Presenza di tumori o neoplasie: la presenza di alcuni tumori può provocare gastrite cronica nei cani, ad esempio:
  1. Adenocarcinoma gastrico: Questo è il tipo più comune di tumore maligno dello stomaco nei cani. Si origina dalle cellule ghiandolari dello strato interno della parete dello stomaco.
  2. Linfoma gastrico: Il linfoma è un tumore maligno che può svilupparsi nel tratto gastrointestinale, incluso lo stomaco del cane.
  3. Carcinoma a cellule squamose: Questo tipo di carcinoma può manifestarsi nella mucosa dello stomaco del cane.
  4. Leiomiosarcoma: Si tratta di un tumore raro e aggressivo che può colpire lo stomaco e altre parti del tratto gastrointestinale.
  5. GIST (tumore stromale gastrointestinale): Questi tumori si originano dalle cellule del sistema nervoso autonomo del tratto gastrointestinale e possono comparire anche nello stomaco del cane.
gastrite nel cane

Quali sono i sintomi della gastrite nei cani?

I sintomi della gastrite nei cani possono variare a seconda dell’entità dell’infiammazione e della causa sottostante. Alcuni dei sintomi più comuni della gastrite nei cani includono:

  • Vomito: Il cane può vomitare frequentemente, talvolta con presenza di bile o sangue.
  • Diminuzione dell’appetito: Il cane può mostrare una ridotta voglia di cibo o rifiutarsi completamente di mangiare.
  • Dolore addominale: Il cane può manifestare disagio o sensibilità al tocco nell’area dell’addome.
  • Letargia: Il cane può sembrare meno attivo o debole del solito, mostrando una mancanza di energia.
  • Aumento della salivazione: Il cane può produrre saliva in eccesso a causa del disagio gastrico.
  • Debolezza generale: La gastrite può causare una generale sensazione di malessere nel cane.
  • Perdita di peso: In casi gravi o prolungati di gastrite, il cane può perdere peso a causa della diminuzione dell’appetito e della capacità di mantenere il cibo nello stomaco.
  • Diarrea: In alcuni casi, la gastrite può essere accompagnata da episodi di diarrea.
  • Cambiamenti nel comportamento: Il cane tende a isolarsi, diventa più introverso e non gioca o non vuole uscire o fare attività fisica
  • Tremore: Il cane sente dolore e non capisce cosa sta succedendo, e di conseguenza trema incontrollatamente.

Ovviamente i sintomi possono variare da caso a caso, e in particolare nel caso di attacchi di gastrite acuti o in caso di gastrite cronica.

È inoltre importante notare che alcuni dei sintomi sopra elencati possono essere indicativi di altre condizioni mediche, quindi è essenziale consultare un veterinario per una diagnosi accurata.

Come capire se il cane ha la gastrite?

Ovviamente la prima cosa da fare è identificare i sintomi, cosa che può risultare difficile in quanto questi possono essere simili a quelli di altre patologie gastrointestinali, come ad esempio la pancreatite.

Per diagnosticare la gastrite nel cane, il veterinario può utilizzare una combinazione di esami e procedure diagnostiche per valutare la condizione dello stomaco e identificare la causa sottostante:

Anamnesi e esame fisico: Il veterinario raccoglierà informazioni sulla storia medica del cane e condurrà un esame fisico completo per rilevare segni di disagio addominale e altre anomalie.

Esami del sangue: I test ematici possono fornire informazioni su eventuali segni di infezioni, infiammazioni o squilibri elettrolitici associati alla gastrite.

Esame delle feci: Questo esame può essere eseguito per escludere la presenza di parassiti o infezioni intestinali.

Radiografie dell’addome: Le radiografie possono aiutare a rilevare anomalie nell’area addominale, come presenza di oggetti stranieri o altre patologie che possono causare la gastrite.

Ecografia addominale: L’ecografia può consentire di visualizzare meglio lo stomaco e valutare eventuali anomalie strutturali o infiammatorie.

Esame endoscopico: L’endoscopia consente di esaminare direttamente la mucosa gastrica per rilevare segni di infiammazione, ulcere o altre anomalie. Durante la procedura, il veterinario può prelevare campioni di tessuto per l’analisi delle biopsie.

Esami istologici delle biopsie: Se vengono prelevati campioni di tessuto durante l’endoscopia o la chirurgia, le biopsie possono essere analizzate al microscopio per confermare la diagnosi di gastrite e identificare la causa sottostante.

terapia cane gastrite

Come si cura la gastrite nei cani?

Il trattamento della gastrite nei cani può variare in base al tipo di condizione e alla gravità del caso.

Gastrite acuta:

Il trattamento per la gastrite acuta nel cane si concentra sulla gestione dei sintomi, la guarigione della mucosa gastrica danneggiata e l’eliminazione della causa sottostante dell’infiammazione. 

  • Digiuno: In caso di gastrite acuta, il veterinario potrebbe raccomandare di digiunare il cane per un breve periodo (solitamente da 12 a 24 ore) per dare il tempo allo stomaco di riposarsi e ridurre l’irritazione. Tuttavia, il digiuno deve essere eseguito sotto la supervisione del veterinario, soprattutto nei cuccioli o nei cani più anziani.
  • Dieta a basso contenuto di grassi e facilmente digeribile: Dopo il periodo di digiuno, il cane può essere gradualmente alimentato con una dieta a basso contenuto di grassi e facilmente digeribile per evitare ulteriore stress allo stomaco. Il veterinario può suggerire di utilizzare diete terapeutiche specifiche per problemi gastrointestinali.
  • Farmaci: Il veterinario può prescrivere farmaci per ridurre l’infiammazione, alleviare il dolore e trattare eventuali infezioni batteriche o parassitarie presenti. Questi farmaci possono includere antinfiammatori, antiacidi, protettori della mucosa gastrica e, in alcuni casi, antibiotici.
  • Fluidoterapia: Nei casi di gastrite acuta grave che possono causare disidratazione, il cane può richiedere una fluidoterapia per ripristinare l’equilibrio dei liquidi e degli elettroliti.
  • Terapie aggiuntive: Il veterinario potrebbe raccomandare l’uso di probiotici per ripristinare l’equilibrio della flora intestinale e supportare la salute gastrointestinale del cane.
  • Eliminazione della causa sottostante: Se la gastrite acuta è causata da un’infezione, un’intossicazione o altre cause specifiche, il trattamento mirerà a eliminare quella causa sottostante.

Gastrite cronica:

Alcuni dei trattamenti comuni per la gastrite cronica nei cani includono:

  • Dieta appropriata: Una dieta a basso contenuto di grassi e facilmente digeribile può aiutare a ridurre lo stress sullo stomaco e promuovere la guarigione della mucosa gastrica. Probabilmente dovrai optare per prodotti alimentari per disturbi gastrointestinali del cane che dovranno diventare parte della routine alimentare del tuo amico a vita. Oppure prova la nostra dieta casalinga per il cane con gastrite!
  • Farmaci: Il veterinario può prescrivere farmaci come antinfiammatori, antiacidi, inibitori della pompa protonica o protettori della mucosa gastrica per ridurre l’infiammazione e l’irritazione dello stomaco.
  • Antibiotici: Se la gastrite cronica è causata da infezioni batteriche o parassiti, il veterinario può prescrivere antibiotici o farmaci antiparassitari specifici.
  • Supporto nutrizionale: In alcuni casi, può essere necessario fornire supporto nutrizionale supplementare al cane, come l’uso di vitamine, probiotici o integratori per migliorare la salute gastrointestinale.
  • Trattamento delle cause sottostanti: Se la gastrite cronica è causata da una malattia sottostante, come una malattia renale o un’insufficienza pancreatica, il trattamento mirerà a gestire anche quella condizione.
  • Gestione dello stress: Se lo stress è un fattore scatenante per la gastrite cronica del cane, il veterinario potrebbe suggerire modi per gestire e ridurre lo stress nell’ambiente del cane.

dieta cane gastrite

Si può prevenire la gastrite nei cani?

Sì, in molti casi è possibile prendere alcune misure preventive per aiutare a ridurre il rischio di sviluppare la gastrite nei cani. 

In realtà si tratta più di buon senso che di linee guida, e sono istruzioni molto semplici da seguire, anche se sappiamo tutti quanto sia difficile dire di no a un cane che ci chiede cibo quando mangiamo:

  1. Dieta equilibrata: Assicurati che il tuo cane segua una dieta nutrizionalmente equilibrata e appropriata per la sua età, taglia e stato di salute. Evita di dare al tuo cane cibi umani piccanti, grassi e altri alimenti che potrebbero irritare lo stomaco.
  2. Fornisci cibo in modo appropriato: Dividi il cibo del cane in più piccoli pasti durante la giornata, piuttosto che somministrare una grande quantità in una sola volta. Ciò può ridurre lo stress sullo stomaco e facilitare la digestione.
  3. Evita cambiamenti improvvisi nella dieta: Se devi cambiare il cibo del tuo cane, fallo gradualmente per consentire all’apparato digerente di adattarsi alla nuova dieta.
  4. Mantieni l’igiene: Assicurati che il tuo cane beva acqua fresca e pulita, e che il suo ambiente sia pulito e privo di materiali che potrebbero essere ingeriti accidentalmente.
  5. Limita lo stress: Riduci il livello di stress del tuo cane e fornisci un ambiente tranquillo e rilassato. Lo stress può influire negativamente sulla salute gastrointestinale.
  6. Evita l’esposizione a sostanze tossiche: Tieni il tuo cane lontano da sostanze tossiche o velenose, come piante tossiche, prodotti chimici domestici pericolosi o sostanze nocive presenti all’esterno.
  7. Usa regolarmente gli antiparassitari: Mantieni il tuo cane libero da parassiti interni ed esterni, poiché le infestazioni parassitarie possono contribuire alla gastrite.
  8. Monitora della salute: Fai visite regolari dal veterinario per controlli di salute periodici e assicurati di seguire il piano di vaccinazione raccomandato dal veterinario.
  9. Evita l’eccesso di esercizio dopo i pasti: Aspetta almeno un’ora dopo i pasti prima di far fare al tuo cane esercizio vigoroso o attività fisica intensa.
  10. Evita farmaci inappropriati: Non somministrare al tuo cane farmaci umani senza il consiglio del veterinario, poiché alcuni farmaci possono causare danni allo stomaco.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Crocchette Grain Free al cane: non è tutto oro quel che luccica!

Alimentazione del cane anziano: come aiutarlo a restare in salute

Alimentazione per cane diabetico: la dieta è davvero importante?

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply