Skip to main content

Cocker Americano: un mix di talento e bellezza

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Gennaio 2, 2024

Il Cocker Americano è una razza canina che incarna la perfetta fusione di bellezza, intelligenza e affetto. 

Con il loro sguardo dolce e i loro occhi espressivi, la loro folta pelliccia setosa e le orecchie lunghe e morbide, i Cocker Americani non sono solo una gioia per gli occhi, ma anche per il cuore. 

Questi cani, con la loro natura gioiosa e il loro temperamento equilibrato, si adattano perfettamente a diversi stili di vita, candidandosi come scelta ideale sia per famiglie attive che per persone in cerca di un compagno tranquillo e affettuoso.

In questo blog post, ci immergeremo nell’universo di questi meravigliosi cani, esplorando le loro caratteristiche uniche, la storia e i motivi per cui il Cocker Americano è diventato uno dei compagni a quattro zampe più amati nelle famiglie di tutto il mondo.

Storia del Cocker Americano

Quella del Cocker Americano è una razza giovane, sviluppatasi dai Cocker Spaniel Inglesi importati negli Stati Uniti nel 1600.

Per conoscere le sue origini dobbiamo fare un salto nel tempo, poiché se la vera origine dei cani di razza Spaniel è ancora incerta, sappiamo per certo che è una razza molto antica. 

Nel IV secolo A.CFilippo II, diciottesimo Re della Macedonia e padre del famoso condottiero Alessandro il Grande, amava i suoi fedeli amici al punto tale da  far coniare su una moneta la raffigurazione di un cane molto simile allo Spaniel, in una scena di caccia con un levriero.

Gli Spaniel potrebbero essere stati importati in Europa dai Fenici (da qui potrebbe nascere il nome, che deriverebbe da Span, termine che indicava un tipo di selvaggina), oppure arrivarono con i soldati al ritorno dalle crociate.

Per quanto riguarda il nome moderno, si suppone però che derivi da Hispania, Spagna, in quanto la razza era particolarmente diffusa nell’area della penisola Iberica.

A partire dal 1300 gli Spaniel iniziarono il loro viaggio dalla Spagna verso la Francia, dove si guadagnarono la fama di abili cacciatori e furono impiegati per vari tipi di caccia, in particolare quella da riporto e riporto acquatico.

E’ però nel XVII secolo che comincia la vera storia del Cocker Americano, quando alcuni esemplari di Cocker Spaniel Inglese raggiunsero il continente Americano nel 1620 viaggiando  sulla Mayflower, in compagnia dei Padri Pellegrini.

Qui la razza divenne piuttosto popolare grazie alla sua versatilità nella caccia e al suo carattere amichevole, e venne riconosciuta nel 1883. 

Gli estimatori della razza avevano però gusti discordanti: c’erano infatti quelli a cui piacevano esemplari di dimensioni più piccole, mentre altri preferivano cani più grandi e robusti come quelli di linea Inglese.

Nel 1946 la nuova razza, di dimensioni inferiori, con il muso più schiacciato e tratti fisici e caratteriali leggermente diversi dalla variante inglese, fu riconosciuta da American Kennel Club, 

Era nato così il Cocker Spaniel Americano, un cane con caratteristiche uniche e distintive che si è guadagnato un’immensa popolarità nel continente a stelle e strisce.

Cocker Americano: un mix di talento e bellezza in breve

Buono con i bambini 85%
Amichevole con gli animali 79%
Protettivo 67%
Facile da addestrare 91%
Ha bisogno di esercizio 93%
Amichevole con gli sconosciuti 88%

Curiosità sul Cocker Spaniel

  1. E per gli appassionati di etimologia delle parole, il nome Cocker deriva Woodcock, il nome inglese della beccaccia, la preda preferita da questi animali, che in Inghilterra nascono infatti come cani da caccia alla beccaccia (in particolare per far alzare in volo la preda, e da riporto).
  2. Un Cocker di nome Checkers, appartenuto al Presidente Nixon, Checkers, diventò famoso non solo per la sua residenza alla casa Bianca, ma anche per uno spiacevole fatto: Nixon lo menzionò infatti in una trasmissione televisiva della durata di un’ora in cui si difendeva dalle accuse di corruzione. Questo intervento divenne noto come “il discorso di Checkers”.”
  3. Il Cocker Spaniel è il cane più piccolo classificato nel Gruppo Sportivo di AKC (American Kennel Club). 
  4. Il cane Lilli, protagonista del Cartone animato di Disney Lilli e il Vagabondo, è un Cocker Spaniel.

Carattere del Cocker Americano

Il Cocker Americano è una razza che brilla per la sua natura affabile e il suo temperamento equilibrato, caratteristiche che lo rendono un compagno ideale per una varietà di famiglie. 

Questi cani sono noti per il loro atteggiamento allegro e la loro personalità amorevole, e per il  legame profondo che stabiliscono con i loro proprietari.

Sono particolarmente apprezzati per il loro comportamento dolce e paziente con i bambini, che li rende compagni di gioco ideali per i più piccoli.

Riguardo agli estranei, il Cocker Spaniel Americano tende ad essere amichevole e ben disposto, sebbene possa mostrare una certa riservatezza iniziale. 

Questa razza è generalmente compatibile  anche con altri animali domestici, specialmente se abituata alla convivenza fin da giovane. 

Tuttavia, è importante ricordare che, essendo un cane con un passato da cacciatore, può talvolta mostrare interesse per piccoli animali.

I Cocker Spaniel Americani si adattano bene alla vita in appartamento, a condizione che vengano soddisfatte le loro esigenze di esercizio fisico e stimolazione mentale.

Questi cani possiedono un livello di energia moderato e apprezzano le passeggiate quotidiane, i giochi e le attività che stimolano sia il corpo che la mente. 

Un’esercitazione regolare è fondamentale per mantenere il loro equilibrio fisico e mentale e per prevenire comportamenti problematici come gli istinti dominanti,  l’abbaio eccessivo o la tendenza a scappare.

In termini di addestramento, i Cocker Americani sono cani intelligenti e desiderosi di imparare, e che rispondono bene a metodi di addestramento positivi e incentrati sulla ricompensa. 

La loro natura volenterosa e la loro intelligenza li rendono piacevoli da addestrare. Anche se non sono più utilizzati comunemente come cani da caccia, conservano un’ottima capacità di apprendimento e possono eccellere in discipline come l’agility e le prove di obbedienza.

La tendenza all’aggressività in questa razza è generalmente bassa, grazie all’accurata selezione fatta dagli allevatori negli ultimi decenni.

Qualche esemplare può però dimostrarsi possessivo verso il padrone, e di conseguenza, meno amichevole con gli estranei e gli altri membri della famiglia. Questo succede in particolare con i cani maschi, mentre le femmine tendono ad avere un carattere meno dominante.

La tendenza al morso è una caratteristica rara nei Cocker Americani se ben educati e socializzati, mentre la razza può mostrare una certa predisposizione all’abbaio.

In conclusione, il Cocker Spaniel Americano è un cane affettuoso, intelligente e adattabile, che può integrarsi bene in diversi tipi di ambienti familiari.

Con l’addestramento corretto, l’esercizio adeguato e la giusta socializzazione questi cani possono diventare compagni fedeli e membri preziosi di qualsiasi famiglia.

guida completa sul cocker americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Caratteristiche del Cocker Americano

NB: questi sono gli standard di razza fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto sono ammessi da AKC o altre federazioni, ad esempio quella Canadese. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC o altre federazioni.

Classificazione FCI – ENCI:

  • Gruppo 8 Cani da riporto, cani da cerca, cani da acqua
  • Sezione 2 Cani da cerca
  • Con prova di lavoro

Dimensioni

Il Cocker l Americano è un cane di taglia media, con un corpo proporzionato ed elegante.

  • Altezza: Ideale Maschi 38,10 cm, peso indicativo  11,34 – 13, 61 kg 
  • Altezza ideale Femmine 35,56 cm, peso indicativo 9,07 – 11,34 kg

La variazione ammessa è di cm. 1,27 in più o in meno di quella ideale. Il peso non è indicato, e di conseguenza non è vincolante se l’aspetto del cane è armonico.

Molti esemplari sono leggermente più pesanti di quanto indicato nelle dimensioni ideali.

Tipo di pelo e mantello

Il pelo sulla testa è corto e sottile. Sul corpo invece è di media lunghezza, con un folto sottopelo. Orecchio, petto, addome e arti sono ricoperti di frange, che non devono però essere così abbondanti da nascondere il profilo del cane o impedirne i movimenti La tessitura è molto importante. Il mantello è serico, liscio o lievemente ondulato e di una tessitura che permette una facile manutenzione. Viene penalizzato il pelo troppo abbondante, riccio o cotonoso. 

Colori

E’ ammessa una grande varietà di colori:

Nero solido, oppure manto nero con focature. Il nero dovrebbe essere un nero corvino; senza ombreggiature marroni o fegato. Una piccola macchia bianca sul petto e/o gola è ammessa; il bianco in qualsiasi altra parte del corpo comporta squalifica. 

Qualsiasi  altra tinta unita diversa dal nero (ASCOB), come i toni dal crema più pallido al rosso più acceso, inclusi marrone e marrone focato. Il colore deve essere di una sfumatura uniforme, ma è permesso un colore più chiaro nelle frange. Una piccola macchia bianca sul petto e/o gola è permessa. Il bianco in qualsiasi altra parte comporta squalifica. 

Multicolore: due o più tinte unite, ben definite una delle quali deve essere il bianco; nero e bianco, rosso e bianco (il rosso può andare dal crema più pallido al rosso più scuro) marrone e bianco, e i roani, includendo ogni combinazione di questi colori con punti focati. I roani vengono classificati come Multicolori e possono essere di qualsiasi tipo di roano. Il colore principale che si estende fino al 90% e oltre della superficie corporea sarà causa di squalifica .

Focature: le focature hanno un colore che può variare dal crema più chiaro al rosso più scuro ed è limitato al 10%, o meno del mantello; se presenti in quantità maggiore saranno motivo di squalifica. Nei Neri o ASCOB, le focature devono essere dislocate come segue: 

  • Una chiara macchia sopra ciascun occhio 
  • Ai lati del muso e sulle guance 
  • Sulla parte interna dell’orecchio 
  • Sui quattro piedi e/o sulle quattro zampe 
  • Sotto la coda 
  • Sul petto

Testa

Ben proporzionata, in armonia cioè col resto del corpo; deve presentare un’espressione intelligente, vivace, dolce e accattivante. Il tartufo è  di colore nero nei cani neri, nero-focati e nei neri e bianchi. Nei cani di altri colori può essere marrone, fegato o nero, il più scuro. Gli occhi hanno il globo oculare rotondo e pieno, non sporgente e con lo sguardo diretto in avanti, con forma  leggermente a mandorla; Il colore dell’iride è marrone scuro e in generale si ricerca l’occhio il più scuro possibile.possibile.

Corpo

Il corpo del Cocker Spaniel Americano è compatto, robusto e profondo, con la schiena dritta ma leggermente discendente nella regione lombare. Gli arti sono paralleli, diritti, con forte ossatura, muscolosi e disposti contro il corpo ben sotto le scapole.

Coda 

Se tagliata è inserita e portata sul prolungamento della linea superiore del dorso, o leggermente più alta, mai diritta come quella di un terrier e mai bassa.

Per saperne di più sugli standard di razza del Cocker Americano leggi la scheda ufficiale di ENCI.

Quanto vive il Cocker Americano?

E’ una razza molto longeva, e un esemplare di Cocker Americano vive mediamente dai 13 ai 15 anni. 

Malattie del Cocker Americano

Il Cocker è un cane sano e robusto, ma puó soffrire di malattie ereditarie comuni a questi tipi di cani, o alle normali malattie del cane. Tra le più frequenti troviamo:

  • Malattie oculari: I Cocker Americani possono soffrire di varie patologie oculari, come cataratte e atrofia progressiva della retina, che possono influenzare la vista. E’ anche alta l’incidenza di glaucoma, una patologia che ha origine genetica, come ci spiega questo studio.
  • Epilessia: Una condizione neurologica che causa convulsioni ricorrenti. Non è sempre chiaro cosa la provochi nei Cocker Americani, ma può essere gestita con farmaci.
  • Problemi al fegato: Questi possono includere diverse condizioni, come l’epatite o l’insufficienza epatica, che influenzano la funzione del fegato.
  • Malattie della tiroide: I Cocker Americani possono soffrire di ipotiroidismo, una condizione in cui la tiroide non produce abbastanza ormoni, influenzando il metabolismo.
  • Coagulopatia: Un disturbo della coagulazione del sangue che può portare a sanguinamenti eccessivi o a coaguli.
  • Cancro: I Cocker Americani possono essere suscettibili a vari tipi di cancro. Questa è infatti la prima causa di morte di questa razza nella terza età.
  • Anemia emolitica e trombocitopenia: Queste sono condizioni del sangue in cui il sistema immunitario attacca rispettivamente i globuli rossi (anemia emolitica) e le piastrine (trombocitopenia).
  • Problemi multipli alla pelle: I Cocker Americani sono noti per la loro pelle sensibile, che può portare a dermatiti, infezioni e allergie.
  • Obesità: Questa razza può essere incline all’obesità, soprattutto se non esercitata adeguatamente o se alimentata in modo scorretto.
  • Shunt portosistemico: Una condizione in cui il flusso sanguigno al fegato è anormale, impedendo la corretta depurazione del sangue.
  • Malattie cardiache: I Cocker Americani possono sviluppare varie malattie cardiache, inclusa la cardiomiopatia.
  • Lussazione della rotula: Questa condizione si verifica quando la rotula non è correttamente allineata, causando zoppia o disagio.
  • Displasia del gomito: Una malattia dello sviluppo delle articolazioni del gomito, che può portare a zoppia o artrite.

Cosa mangia il Cocker Americano

Il  Cocker è un ex cane da caccia e da lavoro, per cui la vita in famiglia e la mancata attività fisica possono essere causa di sovrappeso. 

Per questo motivo, è importante curare l’alimentazione sia per quanto riguarda la qualità degli alimenti che la quantità delle porzioni.

Alimentazione del cucciolo 

Lo svezzamento del cucciolo di cocker  inizia verso le 4 settimane di età. A partire dalle 4 settimane di vita si potrà iniziare ad inserire del mangime specifico per cuccioli o della carne macinata fine, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno o integrati al latte materno, e tre a partire dal secondo mese di vita. 

Ecco una tabella di crescita indicativa nella fasi di sviluppo del Cocker Americano:

Età in mesiFemmina KgMaschio Kg
23,503,80
35,405,80
47,207,75
59,009,60
610,3011,10
711,4012,20
812,1013,10
912,6013,70
1013,0014,10
1113,3014,40
1213,6014,70
oltre i 12 mesi13,80 – 1414,90 – 15,10

Alimentazione del Cocker Spaniel

Anche se è un cane di taglia media è consigliabile somministrare due pasti al giorno per evitare che stia troppe ore a stomaco vuoto. 

 pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

Se deciderai di optare per cibo secco di buona qualità, attieniti sempre alle dose consigliate per peso ed età.

Le troverai sulla confezione, e la quantità varierà in base alla densità calorica di ogni specifico alimento.

Scegline uno studiato per cani di taglia media, oppure prova un alimento specifico per il Cocker Spaniel.

In caso di allergie può essere indicata la somministrazione di croccantini ipoallergenici, ma solo previo consulto con il veterinario.

Ricordati sempre di controllare sempre gli ingredienti e in particolare l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per mantenere in forma i nostri cani.

Le classiche scatolette, o cibo umido, sono sconsigliabili come unica alternativa, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

La dieta casalinga per cani

Se invece non volessi somministrare cibo industriale e volessi cucinare per il tuo cane, la scelta più indicata per la preparazione di cibo casalingo ricade su prodotti primari da somministrarsi prevalentemente bolliti.

I pasti devono contenere carboidrati, proteine e verdure nel giusto equilibrio, ed essere somministrati nella dose corretta in base a peso e dispendio di energia.

Per quanto invece riguarda il cane anziano, a partire da circa 7 anni di età l’apporto calorico deve essere adattato al cambiamento nel metabolismo del cane e alla minore attività fisica.

Poiché ogni cane è un caso unico, per alimentarlo nel modo migliore consultati con il veterinario di fiducia o un esperto in nutrizione canina.

E per saperne di più su come alimentare il tuo amico nel modo più sano e gustoso leggi le nostre guide:

Come cambiare alimentazione al cane senza drammi e in pochi giorni

Dieta casalinga per il cane, per un’alimentazione naturale e personalizzata

Quanto deve mangiare un cane? E quante volte al giorno?

guida completa sul cocker americano: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Toelettatura del Cocker Americano

Il Cocker Americano, con la sua espressione dolce e le lunghe orecchie, non è solo uno dei cani più popolari al mondo, ma anche uno dei più affascinanti. 

Questo è in parte dovuto al suo mantello lussureggiante, che richiede una cura costante e un impegno discreto in fatto di tempo.

La toelettatura regolare è essenziale per mantenere il Cocker Americano in salute, e per esaltarne la bellezza naturale.

La frequenza della toelettatura dipende da diversi fattori, come la lunghezza e la texture del pelo, il livello di attività e le preferenze personali. 

Ma è possibile occuparsi a casa del manto del proprio amico, o è necessario affidarsi in ogni caso alle mani esperte di un toelettatore?

Per quanto mi riguarda, la risposta è sì, è possibile toelettare il proprio Cocker a casa, anche se ci sono alcune operazioni che è preferibile lasciare a mani esperte.

Vediamo quindi come possiamo procedere per le basi della toelettatura fai da te!

La spazzolatura

Questa razza ha un doppio mantello formato da un sottopelo morbido e da un pelo superiore più ruvido che lo protegge da sporco e acqua. 

Il pelo superiore può crescere fino a 15 cm, creando delle folte frange su petto, orecchie, zampe e ventre.

Sfortunatamente, tanta bellezza ha un rovescio della medaglia: il mantello del Cocker Americano tende ad aggrovigliarsi facilmente, con nodi difficili da districare.

Una toelettatura regolare previene questi problemi, mantenendo il cane pulito e in ordine, oltre a permetterti di esaminare da vicino la cute del tuo amico, che potrebbe a sorpresa nascondere qualche parassita, o segni di infezioni cutanee.

L’ideale sarebbe spazzolare il Cocker Americano, se non ogni giorno, ogni due giorni, per rimuovere i peli morti e prevenire nodi e grovigli.

Usa una spazzola slicker con moderazione per evitare di irritare la pelle. La spazzola con la base curva è più efficace di quella con la base piatta.

Nei momenti di maggior perdita uno slanatore può essere utile per rimuovere il pelo in eccesso e promuovere il giusto flusso di aria attraverso il mantello.

Per facilitare la spazzolatura in caso di nodi difficili puoi provare anche un prodotto scioglinodi leave-in.

Se invece preferissi farne a meno, spruzza il mantello del cane con un po’ di acqua prima di spazzolare.

Il bagno

Niente abusi, a meno che il cane non sia davvero sporco. È infatti sufficiente fargli il bagno ogni 4-6 settimane, utilizzando shampoo e balsamo di alta qualità adatti al tipo di pelle e pelo.

Assicurati di lavare il cane esclusivamente con uno shampoo delicato per cani a pelo lungo e con un balsamo districante

Se il cane si sporca molto ma non vuoi lavarlo eccessivamente, prova ad usare uno shampoo secco tra un  lavaggio e l’altro.

Se l’idea non ti piace, usa un asciugamano umido per rimuovere lo sporco superficiale del mantello.

Procedi così:

  1. Prima di tutto assicurati di aver spazzolato bene il cane, così che il pelo che rimuoverai durante il lavaggio non otturerà il filtro della vasca da bagno. Potrebbe essere il caso di utilizzare un filtro per scarico della vasca.
  2. Metti delle palline di cotone nelle orecchie del cane. Bagna bene il cane con acqua tiepida, assicurandoti che sia della giusta temperatura per non scottare il tuo amico. Applica lo shampoo delicatamente, evitando occhi, orecchie e naso e risciacqua. Ripeti se necessario.
  3. Applica il balsamo districante, e lascia agire qualche minuto. Risciacqua a fondo il mantello per rimuovere i prodotti, che potrebbero irritare la pelle del cane.
  4. tampona il cane con un asciugamano, meglio se tiepido, e poi utilizza il kit per toelettatura con soffiatore o phon. Assicurati di mantenere una temperatura media. Se preferisci  il 2 in 1, prova con la spazzola asciugatrice, che è davvero molto pratica.

Come finire la toelettatura

  1. Taglia le unghie ogni 2-4 settimane per prevenire lesioni. Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che si faccia male quando corre. Leggi qui per sapere come fare.
  2. Pulisci le orecchie settimanalmente per prevenire infezioni. Questa razza è predisposta a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è assolutamente necessaria per evitare odori sgradevoli o patologie che possono influire anche sullo stato di salute del cane.
  3. E’ consigliabile effettuare una pulizia dentale quotidiana, o almeno ogni due giorni, per evitare problemi del cavo orale e caduta precoce dei denti. Se non riesci, opta per la Detartrasi professionale sotto sedazione quando necessario.

Ci sono prodotti che potranno facilitare notevolmente tutte le operazioni di pulizia. Prova a guardare questi:

    1. lima elettrica per cani o una tronchesina, più la polvere emostatica per fermare eventuali sanguinamenti
    2. salviettine oculari o pulitore per macchie oculari 
    3. salviettine umidificanti per la pulizia delle orecchie, oppure un detergente sciogli cerume per il canale auricolare.
    4. pinza per la rimozione del pelo nelle orecchie
    5. salviettine dentali da dito, se il tuo cane è restio a farsi pulire i denti con lo spazzolino e il dentifricio per cani

Il trimming

Il mantello del cane può essere rifinito accorciandolo leggermente per migliorarne l’aspetto. 

Si possono accorciare e regolare le frange e tutti quei punti che possono dare al cane un look disordinato e scomposto.

Ma di questo si tratta, una semplice rifinitura: il mantello del Cocker Americano deve mantenere il suo aspetto naturale, ed ogni ritocco deve essere fatto semplicemente per esaltarne le caratteristiche fisiche, e non per snaturarle.

Se non hai esperienza, lascia fare al toelettatore, che saprà anche consigliarti il taglio ideale per il tuo peloso in base non solo ai tuoi gusti, ma anche al suo stile di vita.

Posso tosare il mio Cocker Americano?

Tosare il Cocker Americano è sconsigliato, tranne in casi di vera emergenza. Questo per varie ragioni, e tutte piuttosto importanti:

  1. Il mantello ha una funzione termoregolatrice, ovvero protegge il cane dagli sbalzi di temperatura. Nonostante molti proprietari taglino il mantello in estate nell’intento di mantenere il cane più fresco, questo non succede, anzi, tutto il contrario!
  2. Il mantello ha anche una funzione protettiva, e una rasatura a pelle esporrebbe il tuo cane a graffi e traumi.
  3. Inoltre, rasare il pelo del Cocker Americano causa anche danni gravi estetici: la tosatura danneggia anche il pelo, che perde la consistenza originale, non cresce allo stesso modo e può subire un processo di discolorazione.
  4. Come se questo non bastasse, proteggere la pelle, il sottopelo cresce più in fretta dello strato superiore, diventando spesso e ruvido e accumulando sporcizia e oli in grandi quantità.
  5. Un cane a doppio pelo con il mantello tosato tenderà anche a spargere nell’ambiente più allergeni, esacerbando così la reazione allergica delle persone intolleranti al pelo di cane. Considerando che dalle statistiche correnti ben tre persone su dieci sono allergiche alla forfora del cane, direi che è un punto da tenere in considerazione!

Addestramento del Cocker Americano

L’addestramento del Cocker Americano va iniziato sin da cucciolo. E’ infatti quello il momento migliore per educare il cane, anche se con un po’ di pazienza è possibile insegnare almeno i comandi di base a cani di qualunque età.

L’importante è far sì che l’addestramento sia inteso dal cucciolo come un gioco, che duri solo il tempo necessario e che venga gestito con rinforzi positivi, e non con con metodi che possano spaventare il cane.

Prima di tutto, dovrai abituarlo a collare, guinzaglio e pettorina. Fagli indossare prima il collare, possibilmente mentre è distratto da pappa o gioco, e se cerca di toglierselo non rimuoverlo per un po’.

Cerca poi di infilargli la pettorina, alla quale aggancerai il guinzaglio, lasciando che il cane lo trascini in giro per giocare. 

Se preferisci puoi attaccarlo al collare, ma fuori casa la pettorina è l’opzione migliore, in quanto non correrai il rischio di fare male al cucciolo se tirasse eccessivamente.

Fallo camminare un po’ in casa tenendo in mano il guinzaglio, e poi inizia a portarlo fuori per brevi passeggiate.

Per quanto riguarda invece i comandi di base, dovrai ripetere più volte quello che vuoi insegnare, ad esempio “siediti”, “giù”, “vieni”, “resta” e “riporta”. 

Addestra il cane in un ambiente tranquillo, ripetendo l’ordine e aiutandoti con le mani, con un gesto visivo (ad esempio la mano aperta con il palmo verso l’esterno per indicare il segnale di stop), oppure premendo sul posteriore per farlo sedere.

Per il riporto, inizia lanciandogli il suo giocattolo preferito. All’inizio probabilmente lo rincorrerà senza riportarlo, ma puoi fargli capire cosa vuoi mettendoti in ginocchio e sventolando un altro giocattolo. Vedrai che capirà presto!

Quando il cane ha successo, premialo con uno snack, un gioco o qualche carezza, e ripeti anche i comandi imparati in precedenza, così non li dimenticherà.

L’addestramento non deve durare più di 30 minuti circa. Se il tuo cucciolo sembra stanco o inizia a comportarsi in modo strano, è il momento di fare una pausa. 

Passa al gioco e riprendi l’addestramento più tardi. L’obiettivo è associare l’addestramento al divertimento, non a qualcosa che il cucciolo inizi a temere.

A chi è adatto il Cocker Americano

A chi voglia un cane da compagnia con un temperamento docile e un carattere dolcissimo, ma con un buon livello di energia per avventure all’aperto.

A famiglie con bambini e con molta interazione con estranei, con i quali questo cane va  generalmente d’accordo.

Agli amanti dell’attività venatoria, della ricerca del tartufo e degli sport per cani.

A chi non è adatto il Cocker Americano

A chi ha una vita molto sedentaria, poiché è una delle razze canine d’appartamento che necessita molta attività fisica.

A chi lo lascerebbe troppo solo, perché è una razza che tollera male la solitudine e necessita di attenzioni costanti.

A chi non ha tempo o voglia di occuparsi di un mantello impegnativo, o per chi non ha il budget per lasciar fare al toelettatore.

Domande frequenti

Quanto costa un Cocker Americano?

Il prezzo di un cucciolo di Cocker Americano testato e proveniente da un allevamento serio varia da 700 Euro fino a 1400 Euro circa.

Il Cocker Americano perde pelo?

Si, parliamo di una muta importante, e inoltre perde pelo anche durante il resto dell’anno.

Il Cocker americano sbava?

No, questa razza non ha la tendenza a sbavare.

Il Cocker Americano puzza?

In generale no, a meno che non abbia il mantello sporco. Il cattivo odore potrebbe essere dovuto a:

  • Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale
  • Ghiandole perianali non svuotate
  • Orecchie sporche
  • Mantello sporco
  • Periodo del calore nella femmina
  • Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

E’ importante occuparsi dell’igiene del cane regolarmente, e portarlo dal veterinario nel caso in cui il cattivo odore possa essere un sintomo di cattivo stato di salute.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Guida Completa alla toelettatura del Cocker Inglese e Americano

Incrocio Cocker Labrador: un eterno cucciolo in cerca d’amore

Come eliminare i nodi dal pelo del cane in modo efficace e indolore

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Solo perché tu lo sappia, potremmo raccogliere una piccola commissione o altri compensi dai collegamenti presenti in questa pagina e nel sito in generale, senza alcun costo aggiuntivo per te. Clicca sul link in rosso per scoprire i nostri prodotti preferiti!

Fonti

English Cocker Spaniel History: Standing As a Breed of Its Own

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply