Skip to main content

Beagle, il cane dalla voce potente e dall’appetito insaziabile

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Novembre 16, 2023

guida completa sul beagle: storia, aspetto, carattere, alimentazione, saluta, toelettatura e curiosità.

Il Beagle è da sempre una razza di cani molto amata, un po’ per via del suo aspetto da bracchetto, con le zampe corte, le orecchie lunghe e lo sguardo sornione, e un po’ per suo carattere simpatico e giocherellone.

E’ davvero un cane molto allegro, con una voce potente e un appetito insaziabile, che nasconde una personalità decisa e indipendente, un grande coraggio e un bel po’ di testardaggine.

In questo articolo esploreremo le caratteristiche fisiche della razza, la sua storia e il suo carattere. 

Inoltre, risponderemo a tutte le tue domande su igiene, salute e gestione del bellissimo cane Beagle.

Storia del Beagle

Il Beagle è una razza di taglia media molto antica, perché già Senofonte, storico e filosofo Ateniese vissuto tra il 425 e il 355 A.C., descrive un antenato dell’esemplare moderno nel suo trattato sui cani e sulla caccia.

Il Beagle come lo conosciamo oggi deve il nome e le sue origini all’Inghilterra, dove era probabilmente stato introdotto dalle legioni Romane nel 55 A.C. e dove veniva utilizzato principalmente come cane da caccia alla lepre.

Nasce dall’incrocio di cani da caccia quali il Talbot Hound e il North Country Beagle, due razze di cani da fiuto di taglia grande che pare accompagnassero Guglielmo il Conquistatore in Gran Bretagna (secolo XI).

Il Beagle riuscì velocemente a conquistarsi un posto tra i cani più apprezzati dell’epoca: oltre a ricevere i favori dei cacciatori locali riuscì a conquistarsi le simpatie delle tante dame Inglesi, diventando così un cane da compagnia molto popolare nelle corti tra il 1300 e il 1400.

Eduardo II ed Enrico VIII, ambedue re della Gran Bretagna, grandi amanti della caccia e della razza,  si portavano appresso dappertutto esemplari di taglia così ridotta da poter essere trasportati nelle tasche delle selle, e che furono denominati Glove Beagle.

Elisabetta I invece possedeva mute di una variante di piccola taglia chiamata Pocket Beagle, alta solo 23 cm. 

Per un po’ le fu anche dedicata una variante di dimensione ridotta (18-25 cm al garrese) chiamata Beagle Elizabeth, che però si estinse nel XIX secolo perché non riusciva più a riprodursi.

Sarà poi il Beagle Club Inglese a fissare gli standard di razza nel 1890, mentre negli Stati Uniti il Beagle sarà riconosciuto nel 1885, data in cui viene registrato il primo esemplare di nome Blunter.

Beagle, il cane dalla voce potente e dall’appetito insaziabile in breve

Buono con i bambini 100%
Amichevole con gli animali 100%
Protettivo 31%
Facile da addestrare 63%
Ha bisogno di esercizio 100%
Amichevole con gli sconosciuti 70%
guida completa sul beagle: storia, aspetto, carattere, alimentazione, saluta, toelettatura e curiosità.

Carattere del Beagle

Nel cuore di ogni amante dei cani, c’è un posto speciale per i Beagle, una razza che incarna la gioia e l’allegria.

I Beagle non sono solo adorabili, ma sono anche cani estremamente versatili, adatti a una varietà di ruoli e ambienti.

Nonostante la loro storia come cani da caccia, i Beagle sono sorprendentemente adattabili alla vita familiare. 

Sono noti per il loro carattere amichevole e gioioso, il che li rende compagni eccellenti per i bambini. 

La loro natura giocosa e attiva li rende ideali per le famiglie amanti dell’avventura e della vita in outdoor. 

I Beagle amano l’interazione sociale e di solito si trovano a proprio agio sia con gli estranei che con altri cani.

Tuttavia, la loro adattabilità ha dei limiti quando si tratta di vivere in appartamento o in ambienti molto ristretti.

I Beagle sono cani energici che richiedono esercizio regolare e attività stimolanti. Senza un’adeguata attività fisica e mentale, possono diventare irrequieti e inclini a comportamenti distruttivi. 

Pertanto, se vivi in un appartamento, è essenziale assicurarti che il tuo Beagle abbia abbastanza spazio per giocare e esplorare, oltre a passeggiate quotidiane.

Quando si tratta di addestramento, i Beagle possono essere una sfida a causa del loro carattere indipendente e della loro tendenza a distrarsi facilmente, specialmente da odori interessanti.

Tuttavia, con pazienza e tecniche di addestramento positive, possono imparare comandi e comportamenti. È importante iniziare l’addestramento precoce e rimanere coerenti.

Grazie alla loro natura amichevole, i Beagle non sono generalmente aggressivi. Tendono invece ad essere tolleranti e gentili, il che li rende non propensi a mordere. 

Ma un aspetto importante da considerare con i Beagle è la loro tendenza alla fuga. La loro curiosità e il forte istinto di seguire odori possono portarli a vagare e ad allontanarsi, se non sono adeguatamente sorvegliati o se vivono in ambienti non recintati. 

È cruciale assicurarsi che il giardino sia sicuro e che il tuo Beagle sia sempre sotto supervisione durante le passeggiate, per evitare spiacevoli e ricorrenti incidenti che riguardano questa razza in particolare.

Lo straordinario senso dell’olfatto di questi cani li rende eccellenti nel seguire le tracce, e se

questa capacità li ha resi famosi nel mondo della caccia, è anche una caratteristica che li rende unici e interessanti come animali domestici. 

La loro determinazione e resistenza sono ammirevoli, e spesso vengono impiegati in ruoli che richiedono queste abilità, come la ricerca di sostanze proibite negli aeroporti, ma anche quella del prezioso e delizioso tartufo, in cui possono eccellere con il giusto addestramento.

Il suo abbaiare forte e tonante lo rende indicato anche a chi cerca un cane da guardia che lavori come sentinella ma che non abbia un carattere aggressivo.

Curiosità sul Beagle

Nonostante la credenza generale che Snoopy, l’iconico personaggio canino dei famosi fumetti Peanuts di Charles Schulz, sia un bracco, la realtà è ben diversa: Snoopy è infatti un Beagle.

guida completa sul beagle: storia, aspetto, carattere, alimentazione, saluta, toelettatura e curiosità.

Caratteristiche fisiche del Beagle

Perché il cane Beagle sia considerato puro deve rispettare determinati standard di razza, soprattutto quelli riguardanti l’altezza. Elencheremo tutte le caratteristiche qui a seguito.

NB: questi sono gli standard di razza fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto sono ammessi da AKC o altre federazioni, ad esempio quella Canadese. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC o altre federazioni.

Standard ENCI FCI

  • Gruppo 6 Segugi
  • Sezione 1.3 Segugi di piccola taglia
  • Con prova di lavoro

Dimensioni

Viene riconosciuta un’unica razza con altezza minima e massima accettata:

  • Altezza minima al garrese cm 33, peso indicativo 9-13 kg
  • Altezza massima al garrese cm 40, peso indicativo 13-16 kg

Gli esemplari di taglia inferiore, venduti come Beagle Toy o Beagle Pocket, non rispettano gli standard di razza e non sono accettati nelle competizioni.

Spesso si trovano riferimenti ad un Beagle di taglia grande. Si tratta del Beagle-Harrier, una razza di cani da caccia proveniente dalla Francia.

In questo caso le dimensioni cambiano notevolmente (altezza al garrese cm 45-50, peso 20-25 kg), ma puoi trovare maggiori informazioni nel Blog Post a lui dedicato.

Mantello

Deve essere a pelo corto, fitto e impermeabile.

Colori

Il mantello del cane Beagle è ammesso in diversi colori:

  • Tricolore: Bianco, nero e nocciola
  • Tricolore Blu: nero tendente al grigio fumo, nocciola tendente al daino e bianco
  • Bicolore rosso e bianco (il cucciolo nasce bianco e nocciola ma poi il tono vira al rosso)
  • Bicolore nocciola e bianco
  • Bicolore limone e bianco (bianco con nocciola chiaro tendente al giallo, colore che si scurisce con la crescita)
  • Bicolore bianco e nero
  • Monocolore Bianco (non deve avere screaziature di nessun tipo e non deve essere albino)

Il manto si divide poi nella categoria dei colori pezzati, dove i colori si mischiano senza formare macchie definite se non sul bianco.

  • Se sul mantello predominano i peli limone gli esemplari si chiamano pezzato limone, o lemon pied.
  • Se prevalgono i peli marrone, pezzato lepre o hare pied.
  • Se invece predominano i peli neri, pezzato tasso o badger pied.

Ci sono poi le colorazione Mottle, ovvero i tricolori con screziature o puntini sulle parti bianche.

E per finire i colori Broken, dove le macchie di colore appaiono solo in aree isolate e quindi spezzate dal bianco.

Ogni colore non in elenco non è accettato dall’ENCI. Non fanno parte dello standard di razza i seguenti toni:

  • Colori focati
  • Colori tigrati
  • Monocolore non bianco
  • Color fegato, o Cioccolato, ammesso però negli Stati Uniti.

Corpo

Il corpo del Beagle è forte e muscoloso, ben scolpito e compatto, con il torso largo e forte.

Testa

La testa del beagle è di lunghezza media e ben proporzionata, più sottile nella femmina che nel maschio e non ha rughe. il naso è nero, ma si accetta un tono schiarito nelle varianti a pelo chiaro.

Gli occhi sono marroni o nocciola, le orecchie hanno l’estremità arrotondata e sono lunghe al punto che se tirate in avanti raggiungono la punta del naso.

Coda 

La coda del Beagle è di media lunghezza, solida, portata alta sulla schiena ma non arrotolata, discretamente pelosa e sempre con la punta bianca.

Puoi trovare gli standard di razza del Beagle nella scheda ufficiale della razza sul sito di ENCI.

Quanto vive il Beagle?

Il Beagle è un cane piuttosto longevo, ha infatti un’aspettativa di vita di 12 – 15 anni. 

Il Beagle più vecchio del Mondo, di nome Butch, ha raggiunto il ponte dell’arcobaleno alla veneranda età di ben 28 anni. Era nato in Virginia nel 1975.

guida completa sul beagle: storia, aspetto, carattere, alimentazione, saluta, toelettatura e curiosità.

Malattie del Beagle

Come la maggioranza dei cani di taglia media e piccola anche il Beagle può soffrire di malattie ereditarie, oltre che di quelle comuni a tutti i cani.

Le patologie più diffuse di questa razza canina sono:

  • Sindrome del Beagle Cinese (Sindrome di Musladin-Lueke): Questa rara condizione genetica è caratterizzata da anomalie fisiche come dita corte negli arti anteriori, coda alta, dritta e rigida, pelle spessa e rigida, e un cranio piatto con orecchie alte. Può influenzare la mobilità e la qualità di vita del cane, richiedendo talvolta cure speciali.
  • Epilessia: I Beagle possono essere predisposti all’epilessia, una condizione neurologica che causa convulsioni. Queste convulsioni possono variare in gravità e richiedono spesso un trattamento a lungo termine.
  • Ipotiroidismo: Questa condizione si verifica quando la ghiandola tiroidea non produce sufficienti ormoni, portando a sintomi come aumento di peso, letargia e problemi di pelle e pelo. L’ipotiroidismo può essere gestito con la terapia sostitutiva degli ormoni tiroidei.
  • Problemi di Obesità: I Beagle amano mangiare e possono facilmente diventare sovrappeso se la loro dieta e il loro esercizio non sono attentamente monitorati. L’obesità può portare a una serie di altri problemi di salute, come malattie cardiache e diabete.
  • Displasia dell’Anca e della Rotula: Questa è una condizione ereditaria in cui l’articolazione dell’anca o della rotula non si forma correttamente, potendo causare zoppia e artrite. La gravità della displasia può variare da lieve a grave.
  • Problemi di Colonna Vertebrale: A causa della loro struttura corporea, i Beagle possono essere inclini a problemi di colonna vertebrale, come la sindrome della schiena lunga, che può causare dolore e problemi di mobilità.
  • Infezioni dell’Orecchio: I Beagle hanno orecchie lunghe e pendenti che possono limitare la circolazione dell’aria, rendendoli più suscettibili a infezioni dell’orecchio. La pulizia regolare delle orecchie è importante per prevenire otite e altre infezioni.
  • Malattie Oculari: I Beagle possono essere predisposti a varie malattie oculari, come il glaucoma, l’atrofia progressiva della retina  e la cheratite, che possono influenzare la loro vista e richiedere cure veterinarie e anche causare cecità.
  • Nanismo: si tratta di una condizione di crescita ridotta, che porta il cane ad avere non solo una una statura più piccola del normale, ma vari problemi fisici che possono riguardare il corretto sviluppo corporeo.

Alimentazione del cucciolo di Beagle

Lo svezzamento del cucciolo di Beagle inizia verso le 4 settimane di età. A partire da quella data si potrà iniziare ad inserire del mangime specifico per cuccioli o della carne macinata fine, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno o la formula per cani cuccioli.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3 volte al giorno.

Alimentazione del Beagle adulto

Trattandosi di un cane di taglia medio piccola è consigliabile somministrare due pasti al giorno. I pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

La scelta più facile è optare per cibo secco di buona qualità, attenendosi alle dosi consigliate per peso ed età.

Ricorda di controllare sempre gli ingredienti e soprattutto l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per mantenere in forma il nostro amico a quattro zampe.

L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per ammorbidire e insaporire il cibo secco. 

La dieta casalinga per il Beagle adulto

Se invece non volessi somministrare cibo industriale e volessi cucinare per il tuo cane, la scelta più indicata per la preparazione di cibo casalingo ricade su prodotti primari da somministrarsi prevalentemente bolliti.

I pasti devono contenere carboidrati, proteine e verdure nel giusto equilibrio, ed essere somministrati nella dose corretta in base a peso e dispendio di energia.

Per saperne di più su come alimentare il tuo amico nel modo più sano e gustoso leggi le nostre guide:

Come cambiare alimentazione al cane senza drammi e in pochi giorni

Dieta casalinga per il cane, per un’alimentazione naturale e personalizzata

Quanto deve mangiare un cane? E quante volte al giorno?

guida completa sul beagle: storia, aspetto, carattere, alimentazione, saluta, toelettatura e curiosità.

Altri consigli per mantenere in forma il tuo Beagle

  1. E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati.
  2. Fai attenzione ai parassiti stagionali, che possono essere molto pericolosi per la salute del tuo amico. Assicurati di effettuare la profilassi per filaria, leishmaniosi, pulci e zecche.
  3. Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che si faccia male quando corre. Leggi qui per sapere come fare.
  4. Questa razza è predisposta a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è assolutamente necessaria per evitare odori sgradevoli o patologie che possono influire anche sullo stato di salute del cane.
  5. Ricordati di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni di disagio per il cane e cattivo odore. Per questa operazione rivolgiti al veterinario.
  6. E’ consigliabile effettuare una pulizia dentale quotidiana, o almeno ogni due giorni, per evitare problemi del cavo orale e caduta precoce dei denti. Se non riesci, opta per la Detartrasi professionale sotto sedazione quando necessario.

Per chi è adatto il Beagle

Praticamente per tutti: si affeziona molto a tutti i membri della famiglia ed ha un carattere socievole, intelligente ed ubbidiente. 

E’ un cane di taglia contenuta, che si affeziona molto al proprietario ma è affettuoso con tutta la famiglia e soprattutto con i bambini. 

Sarà anche una buona compagnia per un anziano ancora attivo che ha voglia di camminare.

Il carattere del Beagle lo rende idoneo anche per chi riceve spesso visite, perché in generale non è dominante e non aggredisce gli sconosciuti.

Tra le razze di ex cani da caccia diventati cani da compagnia è sicuramente una delle più divertenti. E’ un cane che ha sicuramente caratteristiche molto interessanti sotto tanti aspetti, oltre che un aspetto simpatico da piccolo Snoopy!

Per chi non è adatto il Beagle

Il Beagle ha una voce piuttosto potente, sembra quasi un suono di tromba, per cui attenzione se vivi in un condominio e ai vicini poco tolleranti.

Inoltre pur essendo un cane a pelo corto ne perde parecchio, quindi se stai cercando un cane da compagnia ipoallergenico.

E’ anche un animale un po’ irruento, quindi attenzione se in casa hai un gatto o un bambino piccolo. Ha bisogno di tanto attività e non è adatto per padroni pigri.

Domande Frequenti

Quanto costa un Beagle?

Il prezzo di un Beagle può variare dai 600 fino ai 1200 Euro per animali acquistati in allevamento e con pedigree. Ma si trovano anche tanti Beagle in adozione recuperati dalle strutture di sperimentazione quali il famoso Green Hill.

Il Beagle perde pelo?

Si, fa la muta tutto l’anno e con ritmi diversi. E’ normale, a meno che non compaiono chiazze spelacchiate, caso in cui dovrai portare il tuo pet dal veterinario. La normale manutenzione e cura del pelo ridurranno notevolmente il problema.

Se invece sei allergico al pelo di cane scegli una razza ipoallergenica, ne puoi trovare varie nel nostro blog post: Cani che non perdono pelo: 37 razze a prova di spazzola e allergia!

Il Beagle nano sbava?

No, non sbava, a meno che non abbia un problema di salute, o nel caso abbia sete o abbia fatto troppo esercizio.

Il Beagle puzza?

Se non viene mantenuta la routine di pulizia regolare, il Beagle potrebbe avere un leggero odore se passano mesi tra un bagno e l’altro.

Questo succede a causa dell’alta produzione di oli naturali della pelle.

Per saperne di più su come risolvere il problema passa alla domanda frequente: come Toelettare un Beagle.

Come toelettare un Beagle?

Per mantenere il tuo Beagle in salute, devi fornire una toelettatura e una cura regolari del suo pelo, della pelle, delle unghie, delle orecchie, degli occhi e dei denti. 

La toelettatura di un Beagle è anche un ottimo momento per te e il tuo cucciolo o cane per creare un legame, oltre che un’opportunità per ispezionare il tuo cane alla ricerca di cambiamenti che potrebbero richiedere attenzione.

Anche se alcuni all’inizio fanno fatica a stare fermi,con un po’ di pazienza anche il cucciolo più difficile si abituerà presto al bagnetto.

Inoltre, a causa del pelo corto, il lavaggio non richiede molto tempo. I problemi di solito sorgono quando un proprietario trascura le attività di toelettatura. 

Assicurati di avere a disposizione:

Anche se il Beagle si sporca poco, è importante fargli il bagno quando necessario per mantenere mantello e cute in salute.

La pelle normale e sana ha uno strato sottile di oli corporei. Man mano che passano i giorni, ne viene secreto un po’ di più dal corpo. 

Dopo 2 o 3 settimane, l’olio si accumula e allo stesso tempo, una certa quantità di peli corti morti ricadono nel pelo. 

Il pelo folto di un Beagle intrappola sia gli oli che i peli persi nel mantello. Intorno alla terza settimana, questi elementi inizieranno a emanare un cattivo odore.

L’ideale è fare un bagno ogni 3 o 4 settimane circa. Utilizza solo prodotti con un pH neutro, insieme a ingredienti come avena e aloe, per mantenere la pelle e il pelo sani.

Metti dei batuffoli di cotone (strappati da palline di cotone) delicatamente nei canali auricolari esterni per prevenire che l’acqua scenda nel canale auricolare.

Assicurati di passare i prodotti su tutto il corpo, inclusa la coda, il ventre e i genitali.

Una spazzola da bagno funziona bene per il pelo principale per assicurarsi di raggiungere attraverso il pelo fino alla pelle, e un panno morbido è il migliore per le zone sensibili. 

Gli occhi dovrebbero essere puliti con un panno morbido.

Se noti che c’è una decolorazione intorno agli occhi, si consiglia di usare salviette specifiche per gli occhi. Se i peli intorno agli occhi sono molto decolorati, opta per un rimuovi macchie lacrimali.

Il Beagle Nano scappa?

Come tutte le razze da caccia tende a vagare molto, per cui attenzione: se esce dalla proprietà e segue una pista, o un gatto, riportarlo a casa potrebbe essere una vera impresa, e potrebbe allontanarsi così tanto da non riuscire a tornare, oppure potrebbe essere investito.

Come addestrare un Beagle

Inizia con i comandi di base quali

  • Seduto
  • A terra
  • Vieni
  • Stop o Fermo

Impartisci i comandi gentilmente durante una passeggiata in un posto tranquillo e usa sempre lo stesso termine per ogni comando. Premia l’animale con uno snack e una carezza quando ubbidisce.

L’addestramento va fatto in un posto tranquillo e deve durare circa 30 minuti.

Per sapere tutti i trucchi per un addestramento perfetto leggi la nostra guida:  Addestramento cani: guida completa per principianti

Quanto pesa un Beagle?

Anche se il peso indicativo per il cane da esposizione è intorno ai 13 kg questa razza può facilmente diventare pesante. la femmina è generalmente più leggera e piccola del maschio.

Ci sono esemplari che arrivano addirittura a 20 kg anche senza essere obesi, sono semplicemente più grandi del normale.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Il Beagle: 13 curiosità che vorrai sapere su questa splendida razza

Incrocio Beagle Labrador: un mix esplosivo in cerca di avventure

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Fonti: Beagle History: From Ancient Small Pack-Hounds to Snoopy

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Solo perché tu lo sappia, potremmo raccogliere una piccola commissione o altri compensi dai collegamenti presenti in questa pagina e nel sito in generale, senza alcun costo aggiuntivo per te. Clicca sul link in rosso per scoprire i nostri prodotti preferiti!

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply