Skip to main content

Cane Corso: un molosso tutto Italiano

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Dicembre 16, 2023

Il Cane Corso, con la sua maestosa presenza e il suo carattere fiero, è una delle razze di cani di taglia XL più affascinanti al mondo. 

Originario dell’Italia, questo fedele e imponente animale ha conquistato il cuore di molti appassionati di cani grazie alla sua forza, intelligenza e lealtà. 

Nel nostro blog post esploreremo a fondo il mondo di questo maestoso molosso, esaminando le sue origini, le caratteristiche fisiche, il temperamento e le esigenze di cura. 

Scopriremo cosa rende questa razza così unica e perché ha raccolto i favori di molti ammiratori di cani di razza grande. 

Unisciti a noi in questo viaggio per conoscere meglio il magnifico Cane Corso, per sapere se può essere il compagno giusto per te.

Storia del Cane Corso

Nonostante il nome possa trarre in inganno, questo cane non viene dalla Corsica: si tratta di una razza tutta Italiana.

Le sue origini sono molto antiche: come altri cani di tipo molossoide, ad esempio i mastini, era impiegato dai legionari romani come cane da difesa in battaglia.

In realtà non si trattava esattamente di questo cane, ma di un suo antenato molto simile, un molosso Romano conosciuto con il nome di Canis Pugnax.

I cani venivano provvisti di un’armatura in pelle e acciaio, e costretti a trasportare recipienti riempiti con pece bollente per creare confusione tra i battaglioni nemici.

Quando Roma cadde nel 476 d.C., tutti questi cani da combattimento si ritrovarono sprovvisti del loro impiego principale. 

Per sua fortuna, il Cane Corso venne successivamente impiegato sia come cane da guardia per gli animali da fattoria e come cane da caccia alla grossa selvaggina.

Nessun compito era troppo difficile, pericoloso o addirittura noioso, che si trattasse di sorvegliare le case e il bestiame, inseguire cinghiali, stanare tassi e istrici o trasportare carri pesanti.

Sfortunatamente nel XIX secolo la razza subì un forte arresto, e questi cani iniziarono lentamente a sparire.

Non è chiaro per quale motivo la razza subì un tale declino, ma i cambiamenti nelle pratiche agricole nel XIX e all’inizio del XX secolo probabilmente resero inutile l’impiego dei cani anche nelle fattorie. 

Due guerre mondiali ne accelerarono la fine, e verso la metà del secolo il Cane Corso era quasi estinto.

Pochi anni più tardi uno scrittore Svizzero recuperò alcuni esemplari rimasti nel Sud Italia, ed iniziò una forte campagna mirata a ripristinare la purezza di questi cani.

La mancanza di soggetti rese il recupero estremamente difficile, ma la costanza di questo devoto allevatore fece sì che si ripristinasse una linea di sangue con le giuste caratteristiche.

Gli standard di razza furono approvati da ENCI nel 1957, ma la razza fu riconosciuta come Mastino Napoletano, pur avendo interamente l’aspetto del Cane Corso moderno.

Negli anni ‘70 altri allevatori presero a cuore le sorti del Corso, led iniziarono nuovamente ad selezionarlo lavorando soprattutto sul miglioramento della mandibola, per differenziarla da quella del Mastino.

Seguirono una serie di incroci sconsiderati con razze quali il Boxer e il Dogue de Bordeaux che non diedero standard distintivi sufficientemente accurati.

Nel 1980 i fratelli Malavasi, allevatori di pastori tedeschi di Mantova,diedero vita alla cucciolata che avrebbe prodotto il modello del primo standard: Basir e Babak. 

Nel 1983, l’Italia ebbe il suo primo club, e 13 anni dopo la razza ottenne il riconoscimento della Fédération Cynologique Internationale (FCI).

E’ in quella data che il Cane Corso diventa a pieno titolo la 14a razza Italiana ufficialmente riconosciuta. Da allora la sua popolarità non ha mai smesso di crescere.

guida completa sul cane corso: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Carattere del Cane Corso

Il Cane Corso è una razza canina con una personalità unica che combina molte qualità desiderabili per chi ama i cani di stazza XL. 

Innanzitutto, il suo temperamento è noto per essere molto leale e devoto alla sua famiglia, con un atteggiamento equilibrato e riflessivo che spesso lo fa apparire piuttosto pensoso. 

E’ molto sensibile, ma non si lascia andare a grandi manifestazioni di affetto. Stringe però un rapporto molto esclusivo con il proprietario, caratteristica che lo rende tendenzialmente possessivo.

È una razza di taglia grande, quindi un appartamento di dimensioni ridotte potrebbe non essere il luogo ideale per una felice convivenza. Un cortile recintato o spazi aperti dove si può correre sono maggiormente indicati..

Va però detto che, come tutti i cani, quando si tratta di adattabilità alla vita in appartamento, il Cane Corso può vivere in un ambiente urbano se proprio deve, a condizione che gli si garantiscano mobilità ed esercizio. 

La tolleranza del Cane Corso nei confronti dei bambini dipende dalla sua socializzazione e dall’addestramento. 

In generale, questa razza può essere piuttosto possessiva con l’umano di riferimento, e tende ad avere un attaccamento molto importante con una sola persona, caratteristica che può rendere difficile il rapporto con i piccoli di casa.

Tuttavia, se addestrato e socializzato correttamente, può essere un buon compagno per tutti i membri della famiglia, ma è importante sorvegliare le interazioni con i bambini più piccoli, dato non solo il suo carattere a volte poco accomodante, ma anche la sua stazza importante.

Verso gli estranei, il Cane Corso è generalmente cauto e riservato. Ha un forte istinto di cane da guardia, il che lo rende un ottimo sorvegliante per casa e proprietà. 

La compatibilità con altri animali dipende dalla socializzazione in tenera età e dalla sua interazione con gli altri animali domestici. 

Con una socializzazione appropriata, può vivere pacificamente come membro di un branco domestico, ma resterà comunque guardingo verso gli animali sconosciuti. 

L’addestramento del Cane Corso richiede coerenza, pazienza e una mano ferma. È un cane intelligente ma può opporre una certa resistenza all’addestramento, quindi l’educazione precoce è essenziale. 

La positività e il rinforzo positivo sono metodi efficaci, ma non va fatto l’errore di credere di poter addestrare un Corso correttamente senza esperienza nella razza.

E’ importante considerare un percorso professionale se si adotta un cane di questo tipo, esperienza che aiuterà non solo l’animale, ma migliorerà anche la comunicazione tra padrone e cane.

Per quanto riguarda il livello di energia, il Cane Corso è moderatamente attivo. Ha bisogno di esercizio regolare, come passeggiate e giochi, ma non è iperattivo. 

Una camminata giornaliera e un po’ di attività fisica soddisferanno le sue esigenze.

Pur essendo un cane da guardia, il Cane Corso non è generalmente aggressivo senza motivo. Ma poiché può essere possessivo e dominante, come sempre consigliamo un percorso educativo per prevenire comportamenti aggressivi indesiderati.

La tendenza alla fuga, al morso e all’abbaio può variare da individuo a individuo, ma in generale, questa razza abbaia poco e non scappa senza motivo.

Per quanto riguarda il morso, è importante socializzare ed educare il cane per limitare il suo istinto di cane da difesa. 

Grazie alla costituzione della sua mandibola il Cane Corso, insieme a Kangal, Rottweiler e Pitbull, è tra le razze con il morso e la presa più potenti.

E’ quindi importante assicurarsi di non permettere al cane di sviluppare comportamenti dominanti o aggressivi verso animali e persone.

In sintesi, il Cane Corso è un cane di grande carattere con un forte legame con la sua famiglia. Con la giusta socializzazione e formazione, può essere un compagno meraviglioso per chi è disposto a impegnarsi nel soddisfare le sue esigenze fisiche ed emotive.

Curiosità sul Cane Corso

  1. Il suo nome, Corso, potrebbe derivare dal latino Cŏhors (difensore, oppure guardia). Oppure dal greco Kortos, “cortile”, o dal termine celtico Cursus, che significa “potente”.
  2. La storia dello sbarco in America del Cane Corso sembra la trama di un film. Fu grazie a un matrimonio siciliano che questo cane fu esportato oltreoceano. Uno degli invitati a quel matrimonio era un gentile signore di nome Michael Sottile, un appassionato di mastini napoletani proveniente proprio dagli Stati Uniti. In una scena da film il Signor Sottile, mentre si recava  alla cerimonia vestito con un elegante  smoking e scarpe della festa, notò un cane grande e atletico che pascolava le mucche lungo una strada secondaria. Nonostante il suo abbigliamento formale, Sottile uscì dalla macchina per vederlo e si ritrovò a parlare di cani con il contadino. Quella inaspettata quanto fortunata conversazione portò all’importazione, nel 1988, del primo Cane Corso in America.

Caratteristiche fisiche del Cane Corso

NB: questi sono gli standard di razza fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto sono ammessi da AKC o altre federazioni, ad esempio quella Canadese. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC o altre federazioni.

Classificazione ENCI F.C.I

  • Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer Molossoidi e Cani Bovari Svizzeri
  • Sezione 2.1
  • Molossoidi tipo mastino Con prova di lavoro.

Dimensioni

Ne esiste una sola dimensione:

  • Altezza al garrese: maschi 64 – 68 cm, peso 45 – 50 kg
  • Altezza al garrese: femmine 60 – 64 cm, peso 40 – 45 kg

La tolleranza è di 2 cm in eccesso o difetto, il peso deve essere in armonia con aspetto e struttura del soggetto.

Tipo di pelo e mantello

Il mantello è corto, brillante, molto fitto e con uno strato di sottopelo leggero e di tessitura vitrea.

Colori

Nero, grigio piombo, grigio ardesia, grigio chiaro, fulvo chiaro, rosso cervo, fulvo scuro, grano scuro (frumentino). Può avere strisce su fondo fulvo o grigio di diverse sfumature.

Nei soggetti di colore fulvo e tigrati la maschera nera o grigia sul muso non deve superare la linea degli occhi.

Una piccola macchia bianca sul petto, sulla punta dei piedi e sulla canna nasale è accettata.

Testa

La testa è larga, con la forma tipica del cane molossoide. Il tartufo è nero, o dello stesso colore della maschera se questa è grigia.

Gli occhi sono ovali e scuri, oppure in armonia con il mantello. La dentatura mostra un leggero prognatismo, ma non più di 5 mm.

Corpo

Più lungo dell’altezza del garrese, ben costruito e muscoloso, ma mai tozzo, e con un torace ben sviluppato.

Coda 

Inserita alta, larga alla radice, in movimento è portata alta, ma non verticale o arrotolata.

Per saperne di più sulle caratteristiche del cane corso leggi la scheda ufficiale di ENCI.

Quanto vive il Cane Corso

Il Cane Corso ha un’aspettativa di vita di 8-12 anni, nella media con quella dei cani di razza molto grande.

Malattie del Cane Corso

Il Cane Corso, come molte altre razze canine, ha subito una serie di incroci negli anni ’70 per raggiungere determinate caratteristiche estetiche e comportamentali desiderate.

Purtroppo, questa pratica ha lasciato nel suo patrimonio genetico alcune patologie ereditarie che possono influenzare la sua salute.

Tra le patologie più frequenti che colpiscono il Cane Corso troviamo la Displasia dell’Anca e del Gomito. Queste malformazioni ossee possono causare dolori articolari e zoppia, compromettendo la qualità di vita del cane. È importante monitorare attentamente la salute articolare del Cane Corso e, se necessario, adottare misure preventive e trattamenti per alleviare il disagio.

Un’altra patologia comune è l‘osteocondrite dissecante, una condizione che colpisce le cartilagini articolari. Questa malattia può causare dolore e limitazioni nei movimenti del cane, richiedendo spesso un intervento medico.

La debolezza dei legamenti è un’altra preoccupazione per il Cane Corso. I legamenti deboli possono aumentare il rischio di infortuni e richiedere interventi chirurgici correttivi.

Il “Cherry Eye,” o prolasso della ghiandola lacrimale della terza palpebra, è un problema oculare che può verificarsi in questa razza. È importante trattare tempestivamente questa condizione per evitare complicazioni oculari.

Le malattie oculari come l’entropion ed l’ectropion, che causano il ripiegamento delle palpebre verso l’interno o verso l’esterno, possono essere problematiche e richiedere interventi chirurgici correttivi.

La torsione dello stomaco è un’emergenza medica grave che può colpire il Cane Corso. Questa condizione richiede un intervento immediato da parte di un veterinario per evitare conseguenze fatali.

Inoltre, il Cane Corso è soggetto ad altre malattie come allergie alimentari e del pelo, rogna rossa ed eczema. La gestione della dieta e una buona igiene della pelle sono fondamentali per affrontare queste problematiche.

guida completa sul cane corso: aspetto, carattere, salute, storia, alimentazione, toelettatura e molto altro

Cosa mangia un Cane Corso

Il Cane Corso è un cane di taglia grande che necessità di molta attività fisica. Se questa viene a mancare potrebbe ingrassare e sviluppare patologie quali diabete e colesterolo alto.

Va quindi nutrito con cibi di ottima qualità e nelle giuste dosi per peso ed età.

Alimentazione del cucciolo 

Lo svezzamento del cucciolo di Cane Corso inizia verso le 4 settimane di età. A partire dal primo mese di vita potrai inserire del mangime specifico per cuccioli.

Va bene anche della carne macinata fine o del cibo in lattina, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, e tre a partire dal secondo mese di vita.

La fase di crescita è molto delicata, questo cucciolo aumenta di peso molto in fretta e va seguito con la massima attenzione.

Alimentazione dell’adulto di Cane Corso

Anche nel caso delle razze di taglia grande è consigliabile somministrare due pasti al giorno. I pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

Le crocchette semplificano notevolmente il momento del pasto: si dosano con facilità e sono bilanciate per quanto riguarda i nutrienti necessari all’animale.

Il cane Corso consuma circa 400-500 grammi di cibo secco in base al livello di attività fisica.

Va scelto un prodotto adatto a cani grandi con le caratteristiche giuste per età e livello di esercizio, o indicato per cani in gravidanza o post parto.

E deve contenere tutte le vitamine e i minerali indispensabili per il benessere del Cane Corso, e possibilmente anche acidi grassi in buona quantità.

L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

Dieta casalinga per cani

Se invece non volessi somministrare cibo industriale e volessi cucinare per il tuo cane, la scelta più indicata per la preparazione di cibo casalingo ricade su prodotti primari da somministrarsi prevalentemente bolliti.

I pasti devono contenere carboidrati, proteine e verdure nel giusto equilibrio, ed essere somministrati nella dose corretta in base a peso e dispendio di energia.

Per saperne di più su come alimentare il tuo amico nel modo più sano e gustoso leggi la nostra guida a lui dedicata:

Alimentazione cane Corso: consigli e alimenti per un cane felice

Oltre a molti utili suggerimenti alimentari troverai anche una tabella di crescita del cucciolo, le dosi consigliate, il fabbisogno calorico e tante altre informazioni cruciali per il benessere del tuo amico.

Toelettatura del cane Corso

Se la toelettatura del Cane Corso di per sé non rappresenta un problema, lavare un cane adulto di queste dimensioni potrebbe invece rivelarsi complicato.

Per questo motivo è importante abituare il cucciolo alla toelettatura casalinga fin dalla tenera età.

Il suo mantello corto non richiede un grosso impegno in termini di tempo, ma una sana spazzolatura settimanale eviterà l’accumulo di pelo morto e sporcizia che potrebbe essere causa di malattie cutanee nel tuo amico.

Per farlo nel modo migliore ti basterà utilizzare una di queste spazzole:

Per quanto riguarda il bagno, lavare il Cane Corso potrebbe presentare qualche difficoltàa livello di spazi. 

Le sue grandi dimensioni rendono difficile il lavaggio, che probabilmente se effettuato dentro casa dovrà avvenire nella vasca o nella diccia, oppure nel lavandino nel caso del cucciolo.

Per evitare fughe improvvise o inutile ansia assicurati di avere a disposizione quanto necessario per il bagno:

Una volta preparati i prodotti, fai entrare il cane nella vasca. Se è tranquillo puoi riempirla con 20 cm circa di acqua tiepida, se invece è nervoso aspetto una volta entrato. Potrebbe essere utile mettere nella vasca un tappetino antiscivolo ad effetto naturale per farlo sentire più sicuro.

  1. Cerca di calmare il tuo amico accarezzandolo e parlandogli dolcemente, e bagnalo un po’ con le mani per prepararlo al bagno.
  2. Infila delle palline di cotone nelle orecchie del cane per evitare che ci entrino acqua o sapone.
  3. Inizia lavando la testa, utilizzando acqua tiepida e evitando gli occhi e il naso.
  4. Metti un po’ di shampoo e strofinalo fino al collo.
  5. Risciacqua la testa con lo spruzzino a bassa pressione.
  6. Continua il processo sul corpo, applicando lo shampoo sul sottopelo e intorno alla coda.
  7. Appena è ben strofinato, risciacqualo accuratamente.
  8. Se necessario, utilizza il balsamo ammorbidente per la cute secca e risciacqua di nuovo.
  9. Tampona con vari asciugamani fino ad asciugarlo completamente. Se fa caldo puoi farlo asciugare naturalmente, in caso contrario usa soffiatore o asciugacapelli, facendo attenzione a non scottarlo.

La toelettatura va poi finita senza trascurare dettagli importanti quali pulizia di occhi, orecchie, denti e taglio delle unghie.

Usa prodotti specifici come questi:

    1. lima elettrica per cani o una tronchesina, più la polvere emostatica per fermare eventuali sanguinamenti
    2. salviettine oculari o pulitore per macchie oculari 
    3. salviettine umidificanti per la pulizia delle orecchie, oppure un detergente sciogli cerume per il canale auricolare
    4. pinza per la rimozione del pelo nelle orecchie
    5. salviettine dentali da dito, se il tuo cane è restio a farsi pulire i denti con lo spazzolino e il dentifricio per cani

Ti faciliteranno notevolmente il compito, in particolare le pratiche salviettine da dito.

Per saperne di più su come fare leggi le nostre guide, te le indichiamo nel paragrafo a seguito.

guida completa sul cane corso: storia, carattere, salute, alimentazione toelettatura

Altri consigli per mantenere in forma il tuo Cane Corso

  1. E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati.
  2. Fai attenzione ai parassiti stagionali, che possono essere molto pericolosi per la salute del tuo amico. Assicurati di effettuare la profilassi per filaria, leishmaniosi, pulci e zecche.
  3. Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che si faccia male quando corre. Leggi qui per sapere come fare.
  4. Questa razza è predisposta a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è assolutamente necessaria per evitare odori sgradevoli o patologie che possono influire anche sullo stato di salute del cane.
  5. Ricordati di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni di disagio per il cane e cattivo odore. Per questa operazione rivolgiti al veterinario.
  6. E’ consigliabile effettuare una pulizia dentale quotidiana, o almeno ogni due giorni, per evitare problemi del cavo orale e caduta precoce dei denti. Se non riesci, opta per la Detartrasi professionale sotto sedazione quando necessario.

Per chi è adatta la razza Cane Corso

Sicuramente per proprietari con esperienza sulla razza, che sappiano addestrarlo con la giusta fermezza e sensibilità.

Data la grande agilità è indicato per chi può lasciarlo all’aperto, ma senza il rischio che scappi saltando recinzioni e cancelli.

Per chi ama i cani di taglia gigante, in quanto nonostante gli standard di razza indichino un peso massimo di 50kg, è frequente trovarsi cani più grossi e pesanti. Alcuni cani corso arrivano a sfiorare i 70 kg di peso.

E per chi cerca un cane da guardia di taglia grande, a condizione che il territorio da sorvegliare gli permetta di stare a contatto con la famiglia e che non venga isolato.

Per chi non è adatto il Cane Corso

Il Cane Corso è una razza a cui viene imputata una certa pericolosità, ed è quindi poco adatto a chi non possa farlo seguire da un educatore esperto.

Poiché alcuni esemplari sono poco tolleranti con i bambini, gli estranei e gli altri cani, è meglio adottarlo come figlio unico, e se si vive in un ambiente dove non entra continuamente gente nuova.

No anche a persone poco attive, ha bisogno di molto esercizio o potrebbe sviluppare un comportamento distruttivo.

Domande frequenti

Quanto costa un cucciolo di Cane Corso?

Se acquistato in un allevamento certificato, il prezzo di un cucciolo di cane Corso può variare dai 700 ai 1500 Euro.

Il Cane Corso perde pelo?

Si, lo perde, e fa la muta due volte all’anno. Se il Corso vive all’aperto la perdita del pelo non sarà un grosso disagio, mentre se vive in casa avrà bisogno di almeno una spazzolatura settimanale in tempi normali, e di qualcuna in più durante la muta.

Il Cane Corso sbava?

Si tende a sbavare, soprattutto quando abbaia o è nervoso.

Il Cane Corso puzza?

E’ tra le razze che tendono a puzzare un po’, ma essendo una razza che vive prevalentemente all’aperto spesso l’odore dipende semplicemente dal fatto che il mantello è sporco.

Un odore malsano e improvviso, soprattutto se conseguente ad un cambiamento nel comportamento dell’animale, potrebbe essere il sintomo di una malattia.

Il Cane Corso è geneticamente predisposto a vari problemi epidermici, quindi la sua cute va mantenuta idratata e va lavata esclusivamente con prodotti adatti agli animali.

I problemi più comuni che riguardano il cattivo odore del cane sono:

  • Batteri nelle pieghe del muso (problema per il quale si consiglia una pulizia dopo i pasti con un panno di cotone umido)
  • Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale
  • Ghiandole perianali non svuotate
  • Orecchie sporche
  • Mantello sporco
  • Periodo del calore nella femmina
  • Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

Anche se spesso sono inconvenienti di poco rilievo, se noti qualcosa di anormale fallo controllare da un veterinario.

Come addestrare il Cane Corso

Per il Corso è assolutamente necessario un percorso educativo per cane e padrone con un educatore cinofilo.

Il carattere di questo animale può essere difficile da gestire, ma anche se fosse buono e tranquillo, un cane da compagnia di queste dimensioni va necessariamente educato.

Poiché è molto potente, il Cane Corso può facilmente sfuggire al proprietario durante la passeggiata, motivo per il quale deve assolutamente rispondere ai comandi, o potrebbe causare incidenti spiacevoli.

I comandi di base si possono insegnare facilmente al cucciolo anche a casa, è molto intelligente ed impara in fretta.

Portalo ad esercitare in un posto tranquillo e porta sempre con te guinzaglio e pettorina. E’ meglio sia solo, la presenza di altri cani o persone potrebbe innervosirlo.

Inizia con i comandi di base quali

  • Seduto
  • A terra
  • Vieni
  • Stop o Fermo

Se preferisci, potrai insegnargli i comandi di base a casa e poi quelli in movimento all’aperto. L’addestramento non deve protrarsi per più di 30 minuti consecutivi.

Premia il piccolo con qualche snack. E se hai difficoltà acquista un clicker, un piccolo strumento sonoro che ti potrà aiutare a migliorare la sessione di lavoro.

Per saperne di più leggi la nostra guida: Addestramento cani: guida completa per principianti

Altri articoli che potrebbero interessarti

L’incrocio di Cane Corso perfetto? Eccone 13 – con immagini!

Incrocio Cane Corso Dogo Argentino: unione di forza e temperamento

Incrocio Labrador Corso: una fusione di forza, vitalità e dolcezza

Conosci l’incrocio Pitbull Corso: tra Forza, lealtà e vigore

Nota dell’autore

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Solo perché tu lo sappia, potremmo raccogliere una piccola commissione o altri compensi dai collegamenti presenti in questa pagina e nel sito in generale, senza alcun costo aggiuntivo per te. Clicca sul link in rosso per scoprire i nostri prodotti preferiti!

Esplora il potere della leadership motivazionale nell'educazione del tuo cucciolo di cane: come insegnargli a sporcare fuori, ad andare al guinzaglio, a non mordere e tanto altro - guida completa!Guide Utili
Febbraio 18, 2024

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale

Educare un cucciolo di cane: Le 7 Regole Della Leadership Motivazionale Hai appena adottato un cucciolo e non sai come educarlo nel modo migliore? In questa guida completa all'addestramento del…
Quanto vive un cane? Guida completa alla longevità canina e tabella con l'età media di 160 razze.Guide Utili
Febbraio 15, 2024

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze!

Quanto vive un cane? Scopri qui la longevità di 160 razze! Se ti sei mai chiesto quanto possa vivere il tuo amico a quattro zampe, sei nel posto giusto.  In…
Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa, consigli e migliori prodotti per un cane pulito e profumato anche senza l'acqua!Guide Utili
Febbraio 14, 2024

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti

Come usare lo shampoo a secco per cani: guida completa e prodotti Lo shampoo a secco è diventato una scelta popolare per i proprietari di animali domestici che desiderano mantenere…

Leave a Reply