Skip to main content

Come educare un cane che abbaia sempre con i consigli degli esperti

Silvia Capelli Scritto da Silvia Capelli Ultimo aggiornamento Ottobre 11, 2023

cane che abbaia

Hai un cane che abbaia, o meglio, hai un cane che abbaia troppo o troppo spesso? E’ un problema piuttosto serio, perché abbaiare è nella natura del cane e non è altro che un mezzo di comunicazione, ma il disturbo che arreca a te e alle persone che circondano è inconciliabile con la vita quotidiana.

Purtroppo è un inconveniente comune a molti padroni, ed è responsabilità del proprietario far sì che il cane non sia fonte di troppo disturbo ai vicini, che potrebbero fare una denuncia per disturbo della quiete pubblica.

E’ possibile educare un cane che abbaia sempre, o almeno limitare il problema? Certo che sì! Continua a leggere per scoprire rimedi e prodotti antiabbaio per un cane senza stress!

Solo perché tu lo sappia, potremmo raccogliere una piccola commissione o altri compensi dai collegamenti presenti in questa pagina, senza alcun costo aggiuntivo per te. Clicca sul link in rosso per scoprire i prodotti che abbiamo provato per te!    

Perché i cani abbaiano?

I cani tendono ad abbaiare e a emettere guaiti e forti latrati quando vengono lasciati soli, e a latrare rumorosamente quando si sentono minacciati. 

Oppure abbaiano per la gioia quando la famiglia torna a casa

E’ un comportamento assolutamente normale e nella maggior parte dei casi i cani non abbaiano troppo a lungo. 

Ci sono però razze predisposte all’abbaio continuo e tipi di cani che sono stati geneticamente selezionati per essere buoni guardiani, ed abbaiare è solo il modo di fare il proprio lavoro.

Capire lo stato emotivo del cane e le ragione dell’abbaio è importante per intervenire nel modo corretto. I motivi principali per cui un cane abbaia sono i seguenti:

  • Paura
  • Percezione del pericolo
  • Allarme
  • Solitudine
  • Dolore
  • Frustrazione
  • Noia
  • Ansia / separazione
  • Richiesta di attenzioni
  • Saluto/ gioia
  • Scambio di comunicazione con altri cani

cane che abbaia

Come evitare che il cane abbai?

Per evitare l’abbaiare insistente del cane bisogna prima di tutto avere pazienza ed evitare di sgridarlo o essere troppo aggressivi, si potrebbe ottenere l’effetto contrario o traumatizzare il povero animale.

Ci sono alcuni sistemi che possono essere utilizzati per limitare il rumore, o per riportarlo a un livello di tollerabilità che ci permetta di evitare troppe lamentele (o anche un bella multa):

1) Usa barriere ottiche: Bloccando il raggio visivo il cane avrà meno distrazioni e sarà meno loquace. Meglio chiudere le sbarre dei cancelli o le recinzioni con una protezione, oppure chiudere finestre e porte finestre con tende o schermi opacizzanti.

2) Crea una zona tranquilla: Destinando una parte della casa (ad esempio la camera da letto, il bagno o il trasportino) ai momenti di pace si farà capire al cane che quello è il luogo sicuro dove sarà sempre protetto e dove non sono richiesti servizi di cane da guardia. Isolarlo per un po’ di tempo dai rumori servirà a calmare il tuo animale.

3) Creare un diversivo sonoro: Non funziona con tutti i cani, ma lasciare la televisione accesa su un canale che trasmette video di animali potrebbe distrarre il cane mentre è solo. Ci sono anche video di musica per cani per limitare l’abbaio, e che in molti casi hanno dato ottimi risultati.

4) Distrazioni e giochi: Offrire al cane un giocattolo masticabile per cani saporito o un osso da masticare (ad esempio il corno di cervo, che dura a lungo ed è naturale) prima di uscire può aiutarlo a distrarsi e a non far troppo caso all’assenza del proprietario. 

5) Addestramento ai comandi vocali: I cani possono essere abituati a reagire ad alcuni comandi vocali che lo faranno smettere di abbaiare. Questi possono funzionare bene nel caso di suoni quali il campanello, o il bussare sulle porte. Si possono scegliere segnali a piacere quali “Silenzio””Tranquillo”, “Zitto” “Seduto” e “Fermo”, ma è importante che siano impartiti con fermezza e non con aggressività. Unisci un comando del corpo, ad esempio il dito sulle labbra. Il cane lo riconoscerà anche se da anziano diventasse sordo.

6) Esercizio fisico: Stancare il cane può influire sul comportamento dell’animale ed avere buoni effetti sull’abbaio. Un cane stanco si addormenta più in fretta e tende ad abbaiare meno.

7) Socializzazione del cane: Socializzare il cane fin da cucciolo e abituarlo a relazionarsi con altri animali e con persone estranee alla famiglia limiterà l’abbaiare quando entrano nel suo territorio.

7) Prodotti anti abbaio: Ci sono alcuni prodotti per far smettere il cane di abbaiare, ad esempio:

  • Dispositivo antiabbaio ad ultrasuoni: è un dispositivo che emette un suono impercettibile per l’udito di un uomo ma che serve come segnale di avvertimento per il cane. Funziona anche in outdoor.
  • Collare alla citronella: è un collare che rilascia citronella, che è tra gli odori più sgraditi al cane. Il cane che abbaia riceve quindi un impulso olfattivo che funziona da deterrente e lo riporta velocemente alla quiete. La maggior parte si attiva solo con l’abbaio del cane, ma senza controllo il cane non potrà abbaiare in nessuna occasione. Meglio scegliere un collare antiabbaio con telecomando e utilizzare la modalità spray solo quando serve.
  • Collare antiabbaio con vibrazione (senza scosse): non è un collare elettrico, emette una leggera vibrazione e alcuni suoni che abituano il cane a fermarsi quando l’abbaio diventa fastidioso.
  • Bocconcini calmanti masticabili: sono generalmente infusi con olio di canapa o valeriana e sono molto indicati per cani che soffrono di ansia da separazione.
  • Collari calmanti ai feromoni: sono collari infusi di una sostanza che riproduce i feromoni della madre in fase di allattamento e che tranquillizza il cane in modo naturale. Ci sono anche i diffusori ai feromoni, che funzionano anche meglio e sono perfetti se il cane abbaia in casa.
  • Oli calmanti per aromaterapia: ci sono spray o diffusori da parete a base di sostanze pet friendly come lavanda, camomilla e geranio egiziano, che se spruzzate negli ambienti domestici o vicino all’animale lo tranquillizzano immediatamente. E’ importante non utilizzare diffusori con oli essenziali ad uso umano non compatibili con il cane, perché potresti avvelenarlo. Personalmente, preferisco i diffusori ai feromoni, sono più sicuri e funzionano meglio.
  • Cappotto per l’ansia: è un cappotto che funziona per contatto e mette peso sul corpo dell’animale: grazie alla pressione dovrebbe tranquillizzarlo. Non funziona con tutti i soggetti.
  • Olio di cbd: l’olio di canapa è noto per il suo effetto calmante, è del tutto naturale ed è ottimo per cani che soffrendo dolori articolari ne per cani anziani.

IMPORTANTE:

Il Collare elettrico, molto venduto negli Stati Uniti (dove in realtà è usato per ogni genere di comando, dato l’alto numero di molossoidi tipo Pitbull) fortunatamente è vietato in Italia.

E’ un trattamento invasivo e crudele: il cane riceve una scossa elettrica ogni volta che abbaia e il trauma nel lungo termine lo spingerà a non abbaiare mai più, avendo effetti deleteri anche sulla sua salute psicofisica. Non lo comprare all’estero, non rovinare la vita del tuo cane, anche se è un cane che abbaia troppo!

cane abbaia sempre

Come interpretare l’abbaio del cane

Capire e interpretare il linguaggio del cane può essere utile per porre rimedio al fastidio di un rumoroso abbaio continuo.

I versi del cane si differenziano in base alle diverse situazioni:

  • Latrati intermittenti per esprimere felicità
  • Abbai insistenti e continui quando l’animale percepisce un pericolo e lancia un segnale di allarme
  • Latrati brevi o acuti per salutare
  • Ululati persistenti quando si sente solo
  • Guaiti corti e brevi per attirare l’attenzione
  • Guaiti più lunghi e intermittenti per esprimere dolore

Diritto di abbaiare del cane: quali sono i diritti dell’animale

Cosa dice la legge in merito al cane che abbaia troppo?

In fatto di giurisprudenza una sentenza dell’11 Agosto del 2006 stabilisce che “I cani hanno diritto di abbaiare, poiché considerato diritto essenziale dei cani”

Un’altra del 19 giugno 2012 che ha stabilito che:” I cani hanno il diritto di abbaiare, specie se qualcuno o qualcosa si avvicina al loro territorio, e purché i rumori non superino la soglia di tollerabilità stabilita nel codice civile”

La soglia di tollerabilità è di 5 decibel dalle 6 alle 22 e di 3 decibel nelle ore notturne

Il cane ha quindi il diritto di abbaiare, ma questo non renderà la vita facile al padrone aggredito da vicini che minacciano il reato di disturbo della quiete pubblica. 

E come capire esattamente qual’è il volume dei decibel in questione? Non è un’impresa facile.

Posso prendere la multa per un cane che abbaia troppo?

Posso prendere la multa se il mio cane disturba il mio vicino o le persone nell’area circostante?

Se il cane abbaia troppo si può incorrere nel reato di disturbo della quiete pubblica e di conseguenza prendere la multa se disturba il vicino o le persone nell’area circostante.

Se l’animale disturba le persone nelle ore di riposo, in particolare di notte, o durante gli orari delle loro occupazioni quotidiane, si potrebbe effettivamente incorrere in una sanzione. 

Questo sia che si viva in condominio, casa singola o in campagna. Nel caso di una segnalazione il padrone rischia l’arresto fino a tre mesi e al pagamento di una multa fino a 309 euro.

Trattandosi di un reato d’ufficio basterà una semplice segnalazione o una denuncia da parte dei vicini. 

Le forze dell’ordine potranno intervenire e, con l’autorizzazione del giudice di pace, potranno procedere al sequestro preventivo del cane, in caso di pericolo di reiterazione del reato. 

Ci devono però essere motivi seri perché si arrivi a questo tipo di situazioni.

Nel caso in cui il rumore disturbi solo poche persone (a volte è una semplice questione di tensioni tra i vicini non dovute al disturbo nelle ore di riposo e nemmeno al cane stesso) si tratterà di un semplice illecito civile.

In questo caso in cui non si potrà procedere con la denuncia, ma solo tramite avvocato e ricorrere in tribunale.

Il giudice potrà emettere la richiesta di adottare alcune misure che limitino il problema, come l’insonorizzazione dell’appartamento.

E’ sempre meglio cercare un modo di evitare alla persone a noi vicine il problema di convivere con fastidiosi rumori che disturbino le loro occupazioni. 

Se il cane è fonte di disturbo sarà nostro obiettivo limitare il problema, perché l’animale è responsabilità del padrone che deve sempre rispettare la legge e garantire riposo e quiete nella zona limitrofa.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Nota dell’autore

Come tranquillizzare il cane che ha paura di uscire: Guida completa

Cosa fare se il cane ha paura del temporale: 6 prodotti per calmarlo

Perché i cani ululano quando sentono una sirena? Scoprilo con noi!

Invito tutti i lettori a condividere la loro esperienza su questo argomento nella sezione dei commenti. 

Qualunque informazione che vorrete condividere su salute, carattere, prodotti e consigli sull’educazione o sulla dieta ci aiuteranno a creare una grande community di padroni che non solo amano i cani, ma che sanno anche come gestirli al meglio.

Dallo Staff di Khani.it

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Disclaimer

Le informazioni riportate nel nostro sito sono di carattere generale e non sostituiscono in alcun modo il parere del veterinario o di esperti di settore. Per qualunque dubbio rivolgiti sempre al veterinario.

Leave a Reply